cessione del quinto di pensione

Cessione del quinto della pensione

La cessione di un quinto della pensione  è che un prestito che può essere richiesto dai cittadini pensionati. La restituzione avverrà cedendo un quinto della propria pensione al prestatore, la somme verrà trattenuta automaticamente dall’INPS che quindi provvede a versarla all’Istituto Bancario che ha erogato il prestito . Tale finanziamento è fornito da determinati Istituti Bancari convenzionati con l’INPS.

Cessione di un quinto sulla pensione: come funziona e chi può richiederla

Per quel che riguarda la platea degli aventi diritto, questa è costituita dai titolari di almeno una pensione minima, il cui importo è fissato ogni anno dall’INPS (pari a 513,01 per il 2019), sono tutti possibili fruitori della cessione di un quinto della pensione.

L’età del richiedente non è fissata in maniera specifica, in linea generale, l’età massima accettata è pari a 85 anni ma dipende anche: dalla durata del prestito, dalla cifra richiesta e dall’Istituto bancario cui ci si rivolge.

Il pensionato che vuole ottenere la cessione di un quinto della pensione deve effettuare la richiesta presso uno degli Istituti bancari accreditati, dopo aver ottenuto la relativa documentazione dall’INPS.

Il prestito agevolato prevede, per legge, una copertura assicurativa in caso di premorienza (decesso) del richiedente.

Documenti richiesti

Vediamo ora quali sono i documenti richiesti, oltre a:

  • documento valido d’identità,
  • codice fiscale
  • cedolino della pensione (o accredito in conto corrente)

è fondamentale per poter effettuare domanda della cessione di un quinto la comunicazione di cedibilità della pensione. Questo documento indica quello che sarà l’importo massimo che è possibile ottenere dal prestito.

La richiesta della comunicazione di cedibilità deve essere effettuata dal soggetto (titolare della pensione) presso qualsiasi Sede INPS. Una volta ottenuta la documentazione questa dovrà essere consegnata all’Ente al quale sarà richiesto il prestito (Banca o Società Finanziaria).

Redditi inclusi dalla cessione di un quinto della pensione

Tutti i cittadini che riscuotono una pensione possono richiedere la cessione del quinto.

Nel dettaglio i redditi inclusi dalla cessione di un quinto della pensione sono quelli relativi a pensioni di:

  • anzianità;
  • vecchiaia;
  • reversibilità;
  • invalidità;
  • inabilità.

Solo alcune categorie di pensione, a causa della loro natura, sono escluse da questa tipologia di prestito.

Redditi esclusi dalle cessione della pensione

I pensionati che non possono accedere alla cessione di un quinto della pensione sono coloro che percepiscono:

  • Pensioni sociali e assegni sociali;
  • Assegni assistenziali per inabilità;
  • Assegni di sostegno al reddito (VOESO, VOCRED, VOCOOP);
  • Assegni nucleo familiare;
  • Invalidità civile (pensione di invalidità)
  • Pensioni che prevedono contitolari (per le quote che non spettano al richiedente del prestito);
  • Prestazioni di esodo (in base all’ex art. 4 della Legge n. 92/2012).

Cessione di un quinto sulla pensione: tassi più vantaggiosi

Per ottenere tassi d’interesse più vantaggiosi, il pensionato può richiedere il prestito direttamente presso un Ente Finanziario convenzionato con l’INPS.

In questo caso la documentazione che riporta la “cedibilità della pensione” sarà elaborata direttamente dall’Istituto Bancario sfruttando il canale telematico dell’INPS.

Quanto è possibile richiederla

L’importo del prestito è direttamente proporzionale all’ammontare della pensione percepita annualmente, e può arrivare fino ad una cifra massima di 50.000 euro.

Tale importo è calcolato sulla pensione considerata al netto delle trattenute previdenziali e fiscali.La cifra è inoltre determinata in modo da non scalfire in alcun modo la pensione minima stabilita ogni anno dalla Legge.

Per essere più specifici vi spiegheremo nel dettaglio come funziona.

Calcolo cessione del quinto della pensione

Come dice il nome stesso del prestito “cessione del quinto sulla pensione” la rata mensile del finanziamento è trattenuta direttamente dalla pensione mensile del richiedente. La cifra della rata può arrivare fino ad un importo massimo pari a un quinto della pensione stessa.

Esempio calcolo rata su una pensione netta di 900 euro
Quota mensile rata = 900/5 cioè 180 euro

Durata del contratto

La durata massima del prestito è di 10 anni (120 mesi) e varia rispetto: alla cifra richiesta , alla pensione e alle condizioni previste dalla Banca.

Pignoramento e cessione del quinto della pensione

Anche in caso di pignoramento, è possibile accedere alla cessione del quinto della pensione. In questo caso però il calcolo del prestito sarà effettuato sulla differenza fra i 2/5 dello stipendio e la cifra pignorata.

Calcolo cessione del quinto in caso di pignoramento

Esempio:
Su una pensione netta di 1.000 euro l’importo massimo del prestito è calcolato sottraendo dai 2/5 (400 euro) la quota pignorata di 200 euro (1/5 della pensione). Quindi: 400 meno 200 uguale 200 che rappresenta la cifra massima ottenibile del prestito.

Convenzione INPS con le banche

Come vi abbiamo anticipato possono concedere la cessione di un quinto della pensione solo alcuni Istituti bancari convenzionati con l’INPS.

Elenco delle Banche e degli Istituti finanziari che hanno aderito alla Convenzione:

  • Banca di Sassari
  • Banca Federico del Vecchio
  • Banca Nazionale del Lavoro spa
  • Banca Nuova
  • Banca Popolare dell’Etruria e del Lazio,
  • Banca Popolare di Vicenza
  • Banca Popolare Pugliese
  • Banco Popolare
  • Banco Posta
  • BHW
  • BNL Finance spa
  • Carichieti S.p.A.
  • Cassa di Risparmio di Prato
  • Coges Finanziaria
  • Compass
  • Conetruria
  • Deutsche Bank S.p.A.
  • Italcredi
  • Prestinuova
  • Prestitalia S.p.A
  • Profamily
  • Races Finanziaria S.p.A.
  • Spefin Finanziaria S.p.A