Le regole del subappalto e le varianti

Cominciamo con il dire che se non autorizzato espressamente e per iscritto dal committente, l’appaltatore non può subappaltare i lavori.

Le varianti possono essere indispensabili, non indispensabili ma richieste dal committente, e necessarie in relazione al prezzo.

Quest’ultimo caso è forse il meno conosciuto.

Il committente può chiedere qualunque modifica, anche solo estetica, purché la cifra per eseguire le modifiche non superi un sesto del prezzo convenuto.

La ditta sarà tenuta ad effettuare le modifiche richieste, di qualunque natura esse siano.