Prestito minimale

Il prestito minimale fornisce una somma per rispondere a improvvise richieste dell’iscritto alla Gestione unitaria autonoma delle prestazioni creditizie.

Ai dipendenti e pensionati pubblici iscritti alla Gestione unitaria autonoma delle prestazioni creditizie e sociali che percepiscono una retribuzione mensile fissa e continuativa o un trattamento pensionistico.

Rimborso

Devono essere rimborsati in 12, 24, 36 o 48 rate, costituite da una quota interessi e da una quota capitale (ammortamento francese).

Come si ottiene

Devono presentare domanda in triplice copia, su apposito modello fornito dall’Istituto, all’Amministrazione dalla quale dipendono o all’Istituto che eroga il trattamento pensionistico. L’Amministrazione provvederà a inoltrarla, alla Sede competente per territorio. Non occorre né produrre motivazioni, né presentare certificato medico.

Importi

  • per i prestiti annuali si può chiedere un importo pari ad una o due mensilità di stipendio netto da restituire in 12 rate mensili;
  • per i prestiti triennali, un importo da tre a sei mensilità dello stipendio netto da restituire in 36 rate mensili;