Cancellazione ipoteca

Per la cancellazione ipoteca da notare molto bene l’ ipoteca ha un periodo di validità di vent’anni dalla concessione del finanziamento, ossia dalla registrazione sui Pubblici Registri. Nel caso in cui il pagamento dell’ultima rata avvenga dopo un periodo inferiore ai 20 anni, il mutuo si estingue ma l’ipoteca rimane in vita.

Quindi per i mutui di durata inferiore ai vent’anni – per contratto – si presenterà un periodo in cui l’ipoteca sarà ancora attiva (per gli anni rimanenti) ma senza nessuna utilità, né rischio.

Non è conveniente attuare la Cancellazione ipoteca ufficiale dell’ ipoteca, se non per motivi necessari di vendita dell’immobile in questione, perché essa comporta lunghi periodi di attivazione e cifre di spesa non trascurabili. Sempre che sia possibile, è consigliabile attendere la decadenza automatica dell’ipoteca – dopo i vent’anni senza spese notarile ecc.

Importante per Cancellazione ipoteca: dall’inizio del 2007 si può ottenere la cancellazione automatica dell’ ipoteca, una volta estinto il mutuo; sarà compito della banca avvisare il Pubblico Registro dell’avvenuta estinzione mutuo.

In questo modo vengono eliminate le spese di cancellazione ipoteca e quelle notarili.