Usa: aiuti a chi non può pagare

aiuti_usa
Il Governo degli Stati Uniti ha aperto un fondo per l'aiuto del settore immobiliare da 50 miliardi di dollari.
Gli aiuti serviranno per ridurre i pagamenti mensili di milioni di cittadini che sono gravati da mutui ipotecari.

Nel corso del boom immobiliare, alcuni proprietari riuscirono ad accendere un secondo mutuo ipotecario sulla stessa abitazione, molti di quei proprietari oggi sono in difficoltà con i pagamenti.

Etichette:

giovedì 30 aprile 2009
Inserito da: Andrea, 17.00 | Link | 0 Commenti

Incentivi impianti fotovoltaici- Torino


E' stato pubblicato il bando per accedere agli incentivi per l'installazione di pannelli fotovoltaici per la produzione di energia elettrica per il Comune di Torino. Il bando mette a disposizione un totale di Euro 200.000,00 (deucentomila/00) e specifica che i contributi saranno erogati nella misura di Euro 500,00 (cinquecento/00) per ogni KWp installato, per un massimo di 20 (venti) KWp. Il bando avrà validità fino al 31/12/2009, salvo l’esaurimento dei fondi disponibili.
Possono concorrere ai contributi del bando le persone fisiche e/o giuridiche private che siano proprietarie o esercenti di un diritto di godimento su immobili residenziali siti nel Comune di Torino che potranno presentare presentare UNA sola richiesta di contributo. Per gli impianti condominiali deve fare richiesta l’Amministratore che potrà presentare più richieste, nei termini di legge.

Etichette:


Inserito da: simbon, 13.36 | Link | 0 Commenti

Mutuo Full: finanziamento totale

mutuo_prima_casa
La Banca Popolare di Spoleto propone sul mercato dei finanziamenti Mutuo Full, un mutuo che copre fino al 100% del valore per l'acquisto della prima casa.

L’importo finanziabile va da un minimo di 50.000 euro a un massimo di 300.000 euro, per una durata minima di 18 mesi e massima di 30 anni.

Etichette:

mercoledì 29 aprile 2009
Inserito da: Andrea, 16.56 | Link | 0 Commenti

Riduzione dei prezzi delle case


Il prezzo delle case nel 2008 è sceso del 10-12% in media rispetto ad un anno fa. Diminuiscono soprattutto i prezzi delle case grandi, mentre regge il mercato dei piccoli alloggi e dei monolocali (per l'aumento dei single). "Reggono" anche bene gli alloggi signorili perchè destinati ad un target più elevato.
Nel 2008 sono comunque diminuite le compravendite del 15% circa rispetto al 2007 e soprattutto quelle effettuate con mutui e prestiti (diminuiti del 26,8%) probabilmente per l'aumento dei tassi di interesse che vi è stato lo scorso anno.
Vediamo in dettaglio i maggiori ribassi medi rilevati da studi quali Gabetti, Tecnocasa, Ubh...
A cominciare dal Nord: Torino si attesta sul -8.5%, Milano sul -6.9%, Genova sull'8.7%, Verona -9%.
Passando per il Centro: Bologna -11%, Firenze -7.2%, Roma -7.8%.
Mentre si rilevano le seguenti diminuzioni medie al Sud: Napoli -10%, Bari -6.6%, Palermo -8.6.

Etichette:


Inserito da: simbon, 10.59 | Link | 0 Commenti

Aumenta la richiesta di mutui a tasso variabile

tasso_variabileQuattro clienti su dieci, al momento di comprare casa, scelgono il tasso variabile. La crescita che si è registrata ha portato ad un sostaziale pareggio tra la richiesta del tasso fisso e di quello variabile.

A causa della crisi oggi i tassi sono bassi ed è probabile che in futuro raggiungano un livello di maggiore equilibrio. Chi stipula oggi un mutuo a tasso variabile di lunga durata dovrebbe mettere in conto un aumento di 2-3 punti percentuali.
In soldi vorrebbe dire 150 euro in più al mese per un prestito da 100mila euro a 20 anni.

Etichette:

martedì 28 aprile 2009
Inserito da: Andrea, 11.01 | Link | 0 Commenti

Ulteriore diminuzione dell'EURIBOR



L'EURIBOR (tasso di interesse medio delle transazioni finanziarie in euro) a 3 mesi è arrivato oggi al 1,39% mentre quello ad un mese cala al 0,99%.
Come sappiamo questo tasso influenza il tasso di interesse dei mutui a tasso variabile capitalizzati a 1-3 mesi.
Questa tendenza che si riconferma già da mesi stà portando quattro clienti su dieci a preferire il tasso variabile per il proprio mutuo. Anche perchè su un'analisi dei tassi fisso/variabile nell'arco di vent'anni si evince che i mutui a tasso fisso sono stati mediamente più cari. Infatti i tassi variabili si sono alzati al 4% solo lo scorso anno, mentre dal 2003 al 2005 è stato praticamente costante al 2%.
Per chi iniziasse un mutuo adesso converrebbero sicuramente i mutui a tasso variabile calmierato al 4% come definito dalla Banca Centrale Europea.

Etichette:

lunedì 27 aprile 2009
Inserito da: simbon, 12.51 | Link | 0 Commenti

Nuovi incentivi per l'energia pulita



Con il nome “Conto Energia” si fa riferimento ad un programma europeo esplicitato in una direttiva comunitaria recepita nel 2003 in Italia che permette al singolo cittadino o ad un ente/impresa di vendere l’energia pulita prodotta dal proprio impianto fotovoltaico per un periodo che raggiunge i 20 anni e ricevendo mensilmente la cifra corrispondente all’energia venduta.

La differenza rispetto agli altri sistemi di incentivazione risiede nell’erogazione dello stesso. Se solitamente, infatti le agevolazioni si manifestano nella cessione di somme di denaro che aiutano il soggetto a realizzare o ad acquistare qualcosa, in questo caso lo Stato non aiuta nella produzione dell’impianto, ma incentiva la produzione di energia elettrica in sè.
A beneficiare di tale incentivo possono essere sia privati che aziende, più in genere qualsiasi individuo, gruppo o società che voglia guadagnare dal proprio impianto.

“Conto Energia” si presenta come un vero contratto, avente come sottoscrittori il richiedente produttore di energia e il gestore che, invece, tale energia intende acquistarla.

Non tutti gli impianti, naturalmente, sono tali da permettere di aderire a questa iniziativa. Si evita di riportare qui le specifiche richieste e le peculiarità che gli impianti devono avere, dal momento che solo gli esperti potrebbero comprenderli, e si preferisce semplicemente ricordare a chi fosse interessato di chiedere conferma all’azienda che si occupa della progettazione dell’impianto della compatibilità.

E’ opportuno ricordare che al momento della richiesta di presentazione della domanda non è obbligatorio possedere già un impianto fotovoltaico. E’ sufficiente, infatti, che lo stesso sia realizzato entro un anno dalla presentazione della domanda di connessione alla rete del gestore servizi elettrici (GSE) e dalla progettazione preliminare dell’impianto.

Naturalmente il rapporto tra le parti varia a seconda delle esigenze e delle dimensioni dell’impianto. I privati, ad esempio, sono soliti cedere la quota residuale dell’energia prodotta; le aziende, viceversa, possono anche optare per una produzione maggiore, proprio allo scopo di cedere l’energia prodotta.

Etichette:

domenica 26 aprile 2009
Inserito da: Futura, 16.34 | Link | 0 Commenti

Truffe sui mutui


Falsificando le carte d’identità si sarebbero fatti dare mutui vari da banche e prestiti da società di finanziamento per 800 mila euro.
E' stato rinviata al prossimo 30 settembre, per il legittimo impedimento di un avvocato, l'udienza preliminare che avrebbe dovuto aprirsi oggi, davanti al gup Fabio Favalli di Imperia. Sette gli imputati accusati a vario titolo di truffa, falso, sostituzione di persona ed evasione fiscale (solo per qualcuno).
Si parla anche di mutui intestati a nome di persone defunte, che ovviamente non sarebbero state in grado di rifondere il debito.
L’imperiese Luciano Rossetti, il lombardo Roberto Rossetto e Ferdinando Bellini, di Abbiategrasso, considerati gli organizzatori dell'imbroglio, si sono visti contestare il reato di associazione a delinquere. Le altre 4 persone sono considerate complici. La truffa fu scoperta nel 2004 dalla Finanza di Imperia

Etichette:


Inserito da: Futura, 16.29 | Link | 0 Commenti

A proposito dell'Euribor


L’eventuale aumento o diminuzione dell’Euribor riguarda soltanto il debito residuo del mutuo, perché su quello si calcola la quota interessi che costituisce parte della rata.
Per fare un esempio, chi ha un mutuo per 100 mila euro con Euribor a tre mesi, in caso di aumento dell’Euribor dello 0,30%, vedrà aumentare la rata di circa 187 euro all’anno. La rata è modificata soltanto nelle cosiddette "epoche di revisione", cioè i giorni in cui periodicamente il mutuo fotografa la situazione dell'Euribor e vi si adegua, restando poi invariato fino al successivo aggiornamento. Con rimborsi trimestrali, l'aggiornamento potrà essere trimestrale o semestrale.
Nel caso delle rate mensili potrà avvenire ogni mese, ogni trimestre o ogni semestre a seconda di quanto previsto. Pertanto, è utile sapere quando sono le epoche di revisione del proprio mutuo, che sono indicate nel contratto di mutuo e nel Foglio Informativo.
In tal modo si saprà con esattezza quando gli effetti di una crescita o di una riduzione dei tassi verranno scaricati sulla rata.

Etichette:


Inserito da: Futura, 16.19 | Link | 0 Commenti

I prestiti arredamento


Si definiscono prestiti arredamento tutti quei finanziamenti che siano finalizzati alla realizzazione di piccoli o medi interventi di ristrutturazione e/o manutenzione.

Generalmente l’erogazione della cifra richiesta avviene in un’unica soluzione ed è necessaria per poter coprire tutti i costi da affrontare.

Nel momento in cui l’istituto di credito concede il prestito, il soggetto richiedente potrà gestirlo in modo assolutamente autonomo decidendo per gli acquisti o gli interventi di manutenzione e/o di ristrutturazione.
Il prestito arredamento èriservato ai lavoratori dipendenti, ai liberi professionisti, agli impiegati pubblici e statali, ai lavoratori autonomi, ai pensionati, anche ai cattivi pagatori e ai protestati: erogabile dunque a tutti coloro che siano in grado di dimostrare di avere un reddito certo che possa garantire il rimborso del prestito.

Etichette:

venerdì 24 aprile 2009
Inserito da: Futura, 22.30 | Link | 0 Commenti

Contributi locazione


L'Aler, agenzia lombarda per l'edilizia residenziale, conscia del momento di crisi che sta attanagliando molte famiglie, ha deciso di dare un contributo a chi è in locazione nelle sue abitazioni: circa 3.600 famiglie dal giugno 2009 al giugno 2010 potranno risparmiare da 150 a 300 euro, quindi non pagheranno una o due mensilità, dipende dalla cifra del canone d'affitto.

L'Aler ha intanto presentato in Regione un piano preliminare che prevede una rivoluzione nelle strategie: le prossime entrate derivanti dalla vendita dei suoi immobili (il parco totale è di sei mila appartamenti) non saranno impiegati per la costruzione di nuove case, come di consueto, bensì per comprare appartamenti economici già esistenti visto che il mercato immobiliare è in fase di ristagno e ci sono molte abitazioni a disposizione.

Etichette:


Inserito da: Futura, 22.26 | Link | 0 Commenti

Risparmio Energetico


durante quest’inverno 2008/2009 è salito il numero degli italiani che hanno preferito risparmiare sulla bolletta del gas patendo il freddo. Coscienti di questo, l’Amministrazione comunale di Bari e Amgas s.r.l. hanno ideato un nuovo progetto che prende il nome di New Calor e che ha come obiettivo il risparmio energetico nel capoluogo pugliese. Si parla di interessanti sgrafi fiscali per i cittadini che aderiranno a questa iniziativa. Ecco di che si tratta.

Essenzialmente New Calor si basa su:

* Sviluppo di fonti energetiche rinnovabili a disposizione di tutti;
* Piano triennale per sostituzione e smaltimento delle vecchie caldaie;
* Installazione di nuove caldaie di ultima generazione a condensazione parziale o totale.

Tutti coloro che aderiranno al progetto, oltre ad avere interessanti gravi fiscali sopracitati, avranno anche diritto a pagare le relative spese “d’aggiornamento” con rate da 6 a 60 mesi.

Etichette:


Inserito da: Futura, 22.21 | Link | 0 Commenti

Toscana: aiuti per la crisi

mutui_crisiLa Regione Toscana ha varato una serie di contributi per i lavoratori in difficolta'.
Per questo complesso di interventi la Regione ha gia' stanziato 5 milioni di euro, di cui 3 milioni e 500 mila destinati al sostegno al reddito e 1 milione e 500 mila ai contributi per i mutui.

A partire dal 4 maggio sara' possibile fare domanda per il contributo di 1.650 euro messo a disposizione dalla Regione per il sostegno al reddito dei lavoratori che hanno perso il posto di lavoro e non hanno ammortizzatori sociali e per quello, anch'esso di 1.650 euro, a favore dei lavoratori titolari di mutuo per l'acquisto della prima casa (sia licenziati che in cassa integrazione).

Possono goderne lavoratori licenziati, lavoratori a progetto e lavoratori a tempo determinato non confermati.

Etichette:


Inserito da: Andrea, 11.25 | Link | 0 Commenti

Usa: crescono i mutui ipotecari

mutuo_ipotecario_usaCrescono del 5,3% le richieste dei mutui ipotecari negli Usa e la scorsa settimana hanno raggiunto quota 1.172,2 (1.113,2 la settimana prima).

La cescita è stata favorita dai bassi livelli dei tassi d'interesse sui prestiti immobiliari.

Le domande di rifinanziamento -con cui gli americani alimentano la propria liquidita'- hanno registrato un +7,7% e le richieste di mutuo per l'effettivo acquisto di un immobile sono scese del 4,2%.

Etichette:


Inserito da: Andrea, 11.12 | Link | 0 Commenti

Let’s Bank: il mutuo per i giovani

mutuo_giovani
La Banca Popolare di Lodi lancia una nuova modalità di mutuo inidirizzata ai giovani che non abbiano superato i 29 anni di età e che aderiscano al conto corrente della Banca Let’s Bank - Lavorare.

Let’s Bank
è un finanziamento immobiliare ipotecario che consente di pagare una rata molto leggera, composta dalla sola quota interessi, per un primo periodo di preammortamento del finanziamento.

Let’s Bank permette inoltre di passare dal tasso variabile al tasso fisso in qualsiasi momento scegliendo la modalità più favorevole a seconda dell’evoluzione dei mercati.

Le finalità del mutuo sono relative all’acquisto, alla costruzione o alla ristrutturazione del proprio appartamento.

Etichette:

giovedì 23 aprile 2009
Inserito da: Andrea, 14.29 | Link | 0 Commenti

Mutui a tasso variabile protetto



Sull'onda dei tassi d'interesse elevati che hanno caratterizzato i mutui a tasso variabile lo scorso anno, tassi che viaggiavano attorno al 5%, gli istituti bancari stanno proponendo dei mutui che hanno un massimo di spread sulla rata. Quindi chi può accendere un mutuo in questo periodo in cui l'Euribor è ai minimi storici può tutelarsi in questa maniera in relazione ad eventuali risalite come lo scorso anno.
Per i mutui a tasso variabile colpiti dalla risalita dell'anno scorso alla fine dello scorso mese è stato stabilito un tetto al 4% che prevede anche la retroattività. I soldi spesi in più verranno coperti dallo Stato.
Per cui se si ha acceso un mutuo prima del 31 ottobre 2008, che è stato a tasso varibile per tutta la sua durata, e se il tasso d'interesse che è stato applicato alla prima rata è inferiore al 4%, il mutuatario potrà accedere al rimborso di tutti gli interessi oltre il 4% versati nelle rate per il 2009.Se il tasso contrattuale era maggiore del 4% gli interessi verranno rimborsati solo a partire da quella percentuale.

Etichette:


Inserito da: simbon, 14.12 | Link | 0 Commenti

Nuova ordinanza per le zone colpite dal terremoto.


Oltre alla sospensione del pagamento delle rate dei mutui per gli immobili colpiti dal terremoto sancita il 14 aprile scorso, si aggiunge un'ordinanza del Presidente del

Consiglio dei Ministri del 21 aprile 2009 che determina:
- a conclusione dell'emergenza è autorizzata la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale un elenco riepilogativo dei fornitori che parteciperanno alla ricostruzione con riportati l'oggetto della fornitura e il relativo importo in modo da avere una maggior vigilanza da parte delle forze dell'ordine anche sulle ditte sub-contraenti;
- è prorogata di un mese l'indennità ordinaria di disoccupazione per le zone colpite dal terremoto;
- i redditi derivanti dai fabbricati distrutti o oggetto di ordinanze di sgombero dovute al sisma sono esonerati dal pagamento di IRPEG, IRPEF e ICI fino alla definitiva ricostruzione e agibilità dei fabbricati medesimi;
- in favore del personale della Croce Rossa impegnato in attività connesse con l'emergenza è autorizzata la corresponsione di compensi per lavoro straordinario effettivamente reso nel limite massimo di 200 ore pro capite.
- verrà istituita una Commissione internazionale per le attività di previsione e prevenzione.

Etichette:


Inserito da: simbon, 11.27 | Link | 0 Commenti

Chiusura bilancio Banca Etica




Banca Etica chiude oggi 21/04/2009 il bilancio con un utile netto di 1,27 milioni di euro. L'istituto informa che la raccolta è salita a 345 milioni di euro nel 2008 rispetto ai 292,7 del 2007 mentre i crediti sono saliti da 279,9 milioni di euro ai 238 milioni di euro del 2007.
Non male in periodo di crisi, per una banca che l'8 marzo del 2009 ha festeggiato i 10 anni dalla fondazione e che punta sulle attività di finanziamento ai progetti nel settore dell'energia con “Interventi di efficienza energetica”, “interventi di ristrutturazione energetica delle abitazioni”, “impianti a fonti energetiche rinnovabili”.

Etichette:

martedì 21 aprile 2009
Inserito da: simbon, 13.35 | Link | 0 Commenti

Intesa Umbria-Abi contro la crisi

accordoLa Regione Umbria è scesa in campo per fornire un aiuto concreto alle famiglie in difficoltà che hanno stipulato mutui per l'acquisto o la ristrutturazione della prima casa.

L'accordo tra la Regione e l'Abi (Associazione Bancaria italiana) punta a fornire un sostegno per tutti coloro che hanno perso il lavoro a causa della crisi.

La Regione stima che si potranno sospendere complessivamente rate di mutui pari a 27 milioni di euro, dando una concreta risposta alle richieste di 2500 famiglie.

Etichette:

venerdì 17 aprile 2009
Inserito da: Andrea, 14.25 | Link | 0 Commenti

Piccoli imprenditori contro la crisi



Sembra proprio che siano i piccoli imprenditori a livello artigianale o semi-artigianale coloro che hanno maggiori prospettive di “sopravvivenza” a questa crisi, ovvero coloro che non sono mai stati più di tanto coinvolti dalla globalizzazione in quanto più presenti sul territorio con piccoli potenziamenti a livello estero. Non a caso i primi rami dell'economia ad essere colpiti, dopo le banche implicate, sono stati quelli legati alla New Economy. Per fare un esempio in questi giorni tra i peggiori titoli quotati in borsa vediamo spesso quelli legati alla telefonia e a internet.
Oltre ai soliti sistemi di finanziamento e prestito, la Camera di Commercio rende noti i bandi per iniziative localizzate sul territorio. Sono da segnalare il “Premio Margherita Miolano” - Cuneo destinato ad imprese femminili, i bandi della Regione Liguria per agevolare gli investimenti per la sicurezza sul lavoro, e per combattere il lavoro sommerso per i cittadini immigrati, i bandi della Camera di Commercio di Milano per il sostegno delle piccole e medie imprese, e la segnalazione della Camera di Commercio di Genova che a partire dal 30/06/2009 saranno attivi i bandi regionali per la riqualificazione e lo sviluppo delle piccole e medie imprese turistiche.

Etichette:


Inserito da: simbon, 10.42 | Link | 0 Commenti

Usa: crisi mutui

crisi_usa_mutui
Le richieste dei mutui ipotecari negli Stati Uniti hanno fatto segnare un -11% nel mese di marzo.

Gli esperti parlano di un effetto "altalena" che testimonia la sostanziale instabilità del mercato immobiliare Usa.

L'indice generale e' calato nel dettaglio dell'11% la scorsa settimana a quota 1.113,2. Il tasso medio sui mutui trentennali e' sceso al 4,70% dal 4,73% della settimana precedente.

Etichette:

giovedì 16 aprile 2009
Inserito da: Andrea, 17.41 | Link | 0 Commenti

Finanziamenti Ecologici



Sull'onda di uno dei punti della campagna elettorale del Presidente degli USA Obama sono stati rivalutati gli argomenti relativi all'ecologia e alla produzione di energia tramite fonti alternative o da fonti rinnovabili quali l'energia solare tramite il sistema fotovoltaico o termico, le biomasse e le fonti idrauliche e eoliche.
Partiamo dai finanziamenti che si possono ottenere per l'installazione di pannelli solari per la produzione di energia con il sistema fotovoltaico erogati direttamente dalle regioni: questi finanziamenti vengono definiti da ogni regione a seconda della disponibilità che in alcuni casi arriva a coprire il 75% del costo totale dell'impianto con una riduzione dell'IVA al 10% sull'acquisto e la successiva detrazione del 36% del costo sostenuto dall'imposta IRPEF in 10 anni. Un esempio di questi finanziamenti si ha in Piemonte in cui l'Agenzia Energia e Ambiente di Torino promuove il progetto “10.000 Tetti FoTOvoltaici” con un plafond di 25 milioni di euro e consente il finanziamento degli impianti fino al 100% a cui possono accedere tutti i Cittadini del Comune e della Provincia di Torino.
Vi sono grandi fornitori di energia elettrica come l'Enel che si avvalgono di forme di finanziamento proposte da varie banche quali Il Monte dei Paschi che finanzia gli l'installazione degli impianti solo per le Aziende, la Banca popolare di Sondrio che con il prodotto Solar Plus finanzia piccoli impianti privati e con il prodotto Save Energy plus tutte quelle ristrutturazioni volte alla riqualificazione energetica degli edifici.
Proprio relativa alla riqualificazione energetica in Finanziaria 2008 sono state prorogate le detrazioni per il 55% per le spese effettuate nell'anno 2008 con la possibilità di decidere di ripartire l'agevolazione in 3 o 10 rate, come il bonus del 20% per chi sostituisce frigo e congelatore con quelli di classe energetica A+ e superiore.

Etichette:

mercoledì 15 aprile 2009
Inserito da: simbon, 15.01 | Link | 0 Commenti

Dichiarazione redditi e mutui online

mutui_online
La Microsoft ha creato un software gratutito per la compilazione del 730 direttamente sul proprio Portale nella sezione dedicata alle piccole e medie imprese.

Inoltre un’intera sezione si occupa delle detrazioni di imposta ammesse per gli interessi pagati sui mutui con finalità di acquisto della prima casa con finalità residenziale.

Etichette:


Inserito da: Andrea, 12.13 | Link | 0 Commenti

Facilitazioni per lavoratori e aziende in regime di Cassa Integrazione.



Negli ultimi due mesi i lavoratori in Cassa Integrazione sono aumentati del 38,2% a marzo rispetto a febbraio 2009 e del 44,2% a febbraio rispetto a gennaio 2009.
Contando che uno stipendio medio nel caso di cassa integrati a zero ore si riduce al 60% circa dello stipendio totale si avranno sempre più famiglie che ricorreranno a prestiti per riuscire ad arrivare a fine mese.
In tal senso le banche si stanno muovendo per promuovere prestiti ad-hoc proprio per cassaintegrati.
A cominciare dalla Banca Sella che propone un prestito direttamente al privato di 5000 euro massimo da restituire in un anno senza spese aggiuntive sottolineando che alla richiesta di finanziamento verrà data risposta in 48 ore dalla consegna dei documenti necessari. Al rimborso verrà applicato un interesse del 2.5% (Tasso Bce più 1%) per cui per un finanziamento di 5000 euro dovranno essere rimborsati dopo dodici mesi 5.125 euro.
La Unicredit che preferisce dare una mano alle piccole imprese tramite il “Progetto Impresa Italia”
mettendo a disposizione 5 miliardi di euro di nuovi finanziamenti per prestiti sia a breve termine che a lungo termine.
Fino al decreto del Ministero del Tesoro di febbraio che ha acquisito il nome di Tremonti Bond, dove sono state emesse delle Obbligazioni da parte delle banche italiane, sottoscritte dal Ministero del Tesoro che andranno a coprire, tra le altre cose, il contributo finanziario per rafforzare il fondo di garanzie per le piccole e medie imprese e la sospensione del pagamento dei mutui da parte dei dipendenti in cassa integrazione per almeno 12 mesi.

Etichette:


Inserito da: simbon, 12.12 | Link | 0 Commenti

L'Euribor scende all' 1,42%



L'Euribor oggi tocca un altro minimo storico. Questo tasso d'interesse è quello che applicano le banche fra di loro per i prestiti trimestrali. Ma questo come influenza il nostro mutuo?
In Italia esistono due tipi di mutuo: quello a tasso fisso e quello a tasso variabile. L'indice Euribor influenza principalmente i prestiti a tasso variabile questo implica una riduzione dei tassi d'interesse richiesti dalle banche per la restituzione del credito. Si possono indicizzare i mutui a tasso variabile a 1, 3 o 6 mesi ciò significa che il pagamento della rata può avvenire mensilmente, trimestralmente o ogni sei mesi. Nell'ultimo periodo di crisi queste tipologie di pagamento davano una differenza di tasso di interesse a seconda del periodo di indicizzazione, per cui si arrivavano a pagare meno interessi per un indicizzato mensile rispetto ad un semestrale, e non solo: data l'incostanza dei mercati nell'ultima parte dell'anno non sempre i tassi d'interesse dei mutui a tasso variabile hanno coinciso con la percentuale Euribor. In questi primi mesi dell'anno invece i tassi d'interesse per il tasso variabile si stanno nuovamente allineando alle percentuali Euribor.
Al momento il minimo storico sopra citato sta portando ad una maggior richiesta dei mutui a tasso variabile in quanto permettono un risparmio immediato dal 10 al 25% (a seconda della durata del mutuo) (per esempio su di un mutuo di 100 mila euro si possono risparmiare 100-130 euro). Bisogna però fare attenzione e non lasciarsi prendere dal periodo favorevole in quanto il tasso di scambio interbancario è suscettibile di risalita.
Anche per i mutui a tasso variabile già accesi ci sarà una diminuzione della rata su base trimestrale dall'9 al 27 % e una riduzione su base mensile dal 10 al 31% (sempre a seconda della durata del mutuo).

Etichette:

martedì 14 aprile 2009
Inserito da: simbon, 15.46 | Link | 0 Commenti

Accordo Abi-Governo

accordo_AbiL’Abi (Associazione Bancaria Italiana) e il Ministero del Tesoro hanno firmato un’intesa che, oltre all’attivazione dei cosiddetti “Tremonti bond”, prevede la sospensione del pagamento della rata del mutuo per 12 mesi per le famiglie più fortemente colpite dalla crisi.

Potrà far domanda chi ha sottoscritto un mutuo per l’acquisto dell’abitazione principale, o un componente del nucleo familiare convivente il quale abbia usufruito dalla data di oggi e fino alla fine del 2011 di “interventi per il sostegno al reddito per la sospensione del lavoro ovvero abbia subito la perdita della prima occupazione da lavoro dipendente”.

La sospensione del pagamento della rata, senza oneri finanziari per il cliente è valido per almeno un anno.

Etichette:


Inserito da: Andrea, 14.49 | Link | 0 Commenti

Euribor ancora al ribasso

mutuo_variabileCresce l'interesse delle famiglie verso i mutui a tasso variabile. L'Euribor a un mese ha infatti toccato un minimo storico attestandosi all'1%.
Le ultime statistiche rivelano che il il 42,2% delle famiglie in procinto di contrarre un nuovo prestito casa nei primi tre mesi del 2009 ha richiesto il tasso variabile.

Fino all'autunno dell'anno scorso il tasso Euribor era al 5% e tre italiani su quattro sceglievano il fisso. Oggi la situazione è radicalmente cambiata e scegliere un tasso variabile vuol dire ottenere un risparmio dal 10 al 25%, a seconda della durata del contratto.

La straordinaria convenienza del tasso variabile però non sarà eterna, l'Euribor tornerà inevitabilmente a salire nel momento in cui la crisi economica e finanziaria sarà superata.

Etichette:


Inserito da: Andrea, 14.26 | Link | 0 Commenti

Nuova presidenza Pirelli RE


Carlo A. Puri Negri ha lasciato la carica di vicepresidente esecutivo di Pirelli Re. Lo ha annunciato il CdA che contestualmente alla dipartita di Puri Negri ha nominato Giulio Malfatto, amministrato delegato della società.


Carlo Puri Negri ha ringraziato i suoi collaboratori ricordando di aver lavoro intensamente e in modo stimolante e di lasciare la società al termine di un ciclo. Infatti nel corso del 2008 la società ha avviato un processo di riorganizzazione con una nuova struttura organizzativa e una maggiore riduzione dei costi. Compito che il nuovo a.d. dovrà portare avanti.

Etichette:

lunedì 13 aprile 2009
Inserito da: Futura, 20.17 | Link | 0 Commenti

Buone notizie per il fotovoltaico


Al primo aprile 2009 in Italia sono entrati in esercizio e hanno fatto richiesta di ammissione alle tariffe incentivanti del Conto Energia erogati dal Gse circa 34mila impianti fotovoltaici.
In relazione alla numerosità degli interessati al nuovo servizio e per consentire di gestire in un congruo arco di tempo l'iter di sottoscrizione della convenzione con il Gse, il termine entro il quale presentare l'istanza è stato prorogato dall'Autorità per l'Energia Elettrica e il Gas al 30 giugno 2009, fermo restando che i benefici economici derivanti dall'erogazione del servizio decorreranno a partire dal 1° gennaio 2009

Etichette:


Inserito da: Futura, 20.03 | Link | 0 Commenti

Ancora in calo il mattone




Il mercato immobiliare italiano non smette di frenare nei primi 3 mesi del 2009 ad eccezione di Roma e Milano che tengono, con valori positivi tanto per la domanda quanto per gli immobili, grazie a un sempre maggiore – e corretto – utilizzo di Internet e del Multiple Listing Service da parte dei mediatori e alle forti richieste di bilo e trilocali in città che, insieme, rappresentano oltre il 60% del mercato
Tra le maggiori cause di questa situazione, gli operatori spesso segnalano da una parte l'assenza di proposte di acquisto a causa di prezzi di offerta ritenuti troppo elevati, e dall'altra la presenza di proposte di acquisto a prezzi ritenuti troppo bassi dal venditore. Dunque, il problema è che in Italia domanda e offerta non s'incontrano sul prezzo.

Inserito da: Futura, 19.55 | Link | 0 Commenti

Fisso, Variabile


Quale puo' essere un criterio per stabilire se convenga piu' un mutuo a tasso fisso o variabile?
Posto che chiaramente non e' possibile prevedere il futuro, in linea di massima e' buona regola orientarsi verso il tasso fisso, se questo si avvicina ad un 5% di interesse.
A questo livello, lo spazio di possibile risparmio con il ricorso al tasso variabile, si assottiglia talmente da non costituire piu' reale beneficio.
Al contrario, tanto piu' il tasso fisso offerto eccede il 5%, quanto piu' diventa interessante il tasso variabile, con ottime opportunita' che restera' sotto quella soglia per la maggior parte della durata.

Etichette:


Inserito da: Futura, 19.39 | Link | 0 Commenti

Consigli per il tuo mutuo

Quando si intraprende la strada che porta all'acquisto di un immobile e alla stipula di un mutuo bisogna considerare che non sempre il mutuo più economico è quello che presenta il tasso più basso.
Quando si è davanti alle numerose offerte dell banche bisogna tenere in grande considerazione i costi fissi e le imposte, che possono influire non poco sull’ammontare del finanziamento.

Il miglior mutuo molto spesso non è quello apparentemente più vantaggioso, ma il più coerente con le proprie capacità di spesa e al proprio reddito.

In particolare esisotono dei costi che possono variare sensibilmente lo sforzo che il mutuatario deve sostenere, come le spese di perizia, i costi di istruttoria, le spese di incasso rata ed il costo dell’assicurazione a copertura dei casi di scoppio o incendio dell’immobile

Etichette:

domenica 12 aprile 2009
Inserito da: Andrea, 16.48 | Link | 0 Commenti

Mutui agevolati per l'Abruzzo

mutui_terremotoDopo la tragedia del terremoto in Abbruzzo si sta pianificando una strategia per ricostruire le zone più colpite.
La proposta del Governo è quella di favorire un sistema di prestiti agevolati, con un sostegno economico diretto da parte dello Stato, in modo da favorire l’accensione di mutui.
Questa proposta è stata accolta favorevolmente dal sindaco dell’Aquila e dal presidente della Regione Abruzzo.

Etichette:

sabato 11 aprile 2009
Inserito da: Andrea, 20.21 | Link | 0 Commenti

Mutui: aiuti in Abruzzo

mutui_aiutiIl Consiglio dei ministri ha prodotto un’ordinanza che consente di sollevare i cittadini delle aree terremotate dall’onere di alcune scadenze (i pagamenti delle bollette, i versamenti dei contributi).

L’ordinanza del governo “autorizza” la rinegoziazione dei mutui. L’Abi (l’associazione delle banche italiane) ha invitato tutti gli istituti associati a congelare le rate. In entrambi i casi comunque la decisione finale spetta alle banche.

Etichette:

venerdì 10 aprile 2009
Inserito da: Andrea, 15.17 | Link | 0 Commenti

Le imprese chiedono lo stop dei mutui

prestiti_impresePiccole e medie imprese del Piemonte hanno chiesto alle banche il congelamento, per un anno, dei finanziamenti a termine o dei mutui, naturalmente senza l’addebito di oneri aggiuntivi.

Le confederazioni artigiane del Piemonte - Confartigianato, Cna e Casartigiani - stanno inviando una lettera a tutte le sedi delle banche piemontesi e al Comitato regionale Abi.

Etichette:

giovedì 9 aprile 2009
Inserito da: Andrea, 15.35 | Link | 0 Commenti

Usa: cresce la domanda di mutui

mutuo_acquistoPer la quinta settimana consecutiva che il mercato dei mutui ipotecari statunitense fa registrare una forte crescita.
L'aumento delle richieste di mutui, che sta sfidando la crisi economica, è motivata dal basso livello dei tassi di interesse sui prestiti immobiliare.
Inoltre sono molte le famiglie americane che in un periodo di oggettiva instabilità del mercato finanziario preferiscono investire i loro risparmi in un immobile.

I dati parlano da soli: l'indice generale è incrementato del 4,7%, mentre l'indice relativo alle richieste di rifinanziamento è salito del 3,2%.
Ancora più impressionante è il dato relativo alle domande di mutuo per l'acquisto di una casa che sono aumentate dell'11%.

Etichette:

mercoledì 8 aprile 2009
Inserito da: Andrea, 18.09 | Link | 0 Commenti

Mutuo Replay per i giovani

mutuo_acquistoNasce Mutuo Replay di Banca Popolare di Ancona che consiste in un finanziamento a tasso variabile per il calcolo degli interessi per l'acquisto di un immobile.
La particolarità di Replay è che se il tasso di riferimento aumenta, l'importo della rata rimane costante.
La proposta di BP Ancona riguarda infatti la durata del rimborso da parte del soggetto richiedente del mutuo: nel caso in cui i tassi dovessero avere un andamento favorevole il mutuatario potrà godere di un accorciamento del piano di ammortamento.

Mutuo Replay è rivolto principalmente ai giovani e consente di ottenere un prestito fino al 75% del valore dell'immobile per una cifra che non può superare i 200.000 euro.

Etichette:

martedì 7 aprile 2009
Inserito da: Andrea, 15.36 | Link | 0 Commenti

Tassi in aumento, Euribor al minimo storico

tasso_mutuiIl Supplemento al Bollettino Statistico della Banca d'Italia mette in evidenza la crescita del tasso di interesse sui mutui oltre i 10 anni, in contrasto da ciò che gli analisti si aspettavano.
Gli indicatori principali segnano una netta discesa: l'Euribor a tre mesi ha toccato il minimo storico arrivando a quota 1,466% e il tasso taeg (comprensivo delle spese di istruttoria, amministrative e assicurative) è calato al 4,69% dal 4,91% registrato a inizio anno.

Come se non bastasse l'Euribor a una settimana cala dallo 0,947% allo 0,923% e quello a sei mesi scende all'1,644% dal precedente minimo all'1,653%.
Il risultato, in netta controtendenza con lo scenario economico, è che il tasso medio per i mutui oltre i dieci anni accesi a febbraio è risalito al 5,13% dal 5,1% medio di gennaio.

Etichette:

lunedì 6 aprile 2009
Inserito da: Andrea, 15.55 | Link | 0 Commenti

Nasce mutuo "Easy5" per i giovani

agevolazione_mutui
Il nuovo mutuo "Easy5" proposto da Banca Antonveneta interesserà principalmente i giovani mutuatari a cui sarà concesso di pagare una rata meno onerosa costituita dalla sola quoto di interessi.

La nuova formula proposta da Antonveneta riguarda l'acquisto, la ristrutturazione o la costruzione della prima casa ad uso residenziale; per quanto riguarda l'offerta economica il mutuatario potrà pagare, da uno fino a cinque anni, rate costituite di soli interessi, al termine di questo periodo potrà scegliere di convertire il finanziamento dal taso variabile al tasso fisso.

Il finanziamento "Easy5", che ha come obbligo la stipulazione di un'assicurazione sullo scoppio e sull'incendio dell’immobile, permette di finanziare fino all'80% del valore dell'immobile per una durata massima di fino a 40 anni.

Etichette:

domenica 5 aprile 2009
Inserito da: Andrea, 17.46 | Link | 0 Commenti

Usa: la crisi dei mutui 'prime'

mutui americaniL'effetto della crisi economica si fa ancora sentire e coinvolge il mercato americano dei mutui 'prime'. Questi mutui, considerati più sicuri dei 'subprime', costituiscono i due terzi del mercato immobiliare statunitense.
Una ricerca effettuata dall'autorità di vigilanza sul mercato e pubblicata da Bloomerg, mette in evidenza la crescita dei casi di morostà proprio relativi ai mutui 'prime'.
Nel 2008 il mercato americano ha registrato un forte incremento delle famiglie americane che non riescono più a pagare regolarmente le rate del mutuo: si è passati dall'1,11%, relativo al primo trimestre 2008, al 2,4% di fine anno.
L'aumento della percentuale di insolvenza sui mutui 'prime' è considerato un'ulteriore conferma della difficile situzione economica del mercato immobiliare americano.

Etichette:

sabato 4 aprile 2009
Inserito da: Andrea, 14.43 | Link | 0 Commenti

Tasso da fisso a variabile, ora si può!

mutuiLa nuova proposta di Banca Antonveneta ha il nome di "Mutuo Modulare" e consiste nella possibilità da parte del mutuatario di poter passare periodicamente dal tasso fisso al tasso variabile.
La banca del gruppo Monte dei Paschi di Siena propone ai propri clienti un mutuo a tasso fisso per i primi due anni, in seguito a partire dal secondo anno, il quinto, il settimo, il decimo, il quindicesimo, il ventesimo e il venticinquesimo si podrà decidere di passare al tasso variabile.

Mutuo Modulare permetterà dunque di scegliere la modalià più conveniente rispetto al momento economico, consentendo un risparmio sulle rate da pagare.
Per quanto riguarda la durata del mutuo si passa da un minimo di cinque anni ad un massimo iniziale di trent'anni; la finalità prevista concerne l'acquisto della prima casa oppure la ristrutturazione del primo domicilio , oppure del secondo.
La nuova offerta di Banca Antonveneta parla di un finanziamento fino all'80% del valore dell'immobile con l'obbligo di stipulare una copertura assicurativa sull'incendio dell'immobile.

Etichette:

venerdì 3 aprile 2009
Inserito da: Andrea, 14.46 | Link | 0 Commenti

Mutui, aiuti a chi è in difficoltà

mutui sos
L'Associazione Bancaria Italiana (Abi) e il Ministero dell'Economia e delle Finanze hanno siglato un accordo per venire in contro alle famiglie in difficoltà. Il documento di intesa prevede la sospensione della rata del mutuo per almeno 12 mesi e fino al 31 dicembre 2011.

Nel protocollo si evidenzia che gli istituti finanziari, come contropartita al sostegno dello Stato, si devono impegnare a "prevedere la sospensione, per almeno 12 mesi, del pagamento delle rate senza oneri finanziari per il cliente e con conseguente traslazione del periodo di rimborso".

A poter disporre della sospensione saranno soltanto i clienti di quelle banche che sottoscriveranno il Tremonti Bond. Queste ultime, secondo l'Accordo Abi-Mef, avranno tempo 6 settimane dalla firma del protocollo di intenti per predisporre operativamente gli strumenti e per comunicarlo ai propri clienti.
Sarà inoltre utilizzato il fondo di solidarietà sui mutui istituito dall'ultima Finanziaria del Governo Prodi e mai messo in opera per mancanza dei Decreti attuativi.
giovedì 2 aprile 2009
Inserito da: Andrea, 15.46 | Link | 0 Commenti

Mutui variabili, da aprile rate più convenienti

mutui variabiliIl primo trimestre 2009 vede l'Euribor, (il tasso medio a cui avvengono le transazioni finanziarie in Euro tra le grandi banche europee) ai minimi storici, portando, a partire da aprile, ad una riduzione delle rate sui finanziamenti.
Il trimestre 0ttobre-dicembre aveva segnato un tasso dell'Euribor molto elevato (4,21%) e il trimestre ancora precedente aveva fatto registrare un picco storico dall'introduzione dell'euro (4,49%).
Il segnale positivo del 2009 si può tradurre con un risparmio medio sulla rata di aprile del 20% rispetto ai pagamenti effettuati lo scorso autunno.
Tuttavia si deve considerare che chi stipula un mutuo a tasso variabile oggi non potrà fare affidamento in eterno su questi livelli e dovrà valutare il finanziamento sulla base del proprio reddito disponibile .

Etichette:

mercoledì 1 aprile 2009
Inserito da: Andrea, 16.27 | Link | 0 Commenti