Comprarae ora, e' il momento?


Il rallentamento del mercato immobiliare sta favorendo un allungamento delle tempistiche di vendita, che si aggirano ormai intorno ai 5-6 mesi, con un leggero incremento degli sconti rispetto al prezzo inizialmente fissato dal venditore, che nella maggior parte dei casi hanno raggiunto il 10-11%.
Due aspetti positivi per chi intende acquistare una casa: intercettando la domanda di chi ha urgenza di vendere, si possono infatti spuntare prezzi migliori rispetto al recente passato a parità di valore di mercato.
Sarebbe, però, sbagliato farsi prendere dalla fretta nell’investimento: tutte le analisi prevedono che la situazione di debolezza durerà molti mesi, forse due o tre anni, per cui il consiglio migliore è di valutare tutte le variabili prima di effettuare la scelta definitiva.
Soprattutto per chi, e sono tanti, non ha l’immediata disponibilità della somma richiesta dall’acquisto e deve far ricorso a un prestito bancario.

Etichette:

lunedì 30 marzo 2009
Inserito da: Futura, 19.21 | Link | 0 Commenti

La frenata dell'immobiliare


la frenata in atto nel mercato immobiliare nazionale preoccupa gli analisti e potrebbe rivelarsi un’occasione per chi intende acquistare casa. A patto di prestare grande attenzione alla situazione dei mutui e di non lasciarsi andare a facili entusiasmi.
L’onda lunga della crisi immobiliare statunitense ha iniziato a produrre i primi effetti anche al di qua dell’Oceano. Dopo nove anni di crescita ininterrotta, nel corso del 2007 le compravendite e le intenzioni di acquisto hanno subito una brusca frenata.
Secondo i dati pubblicati qualche giorno dal centro studi Nomisma, lo scorso anno i contratti conclusi hanno registrato una frenata del 5% (passando da 845mila a poco meno di 800mila unità) e il trend è confermato nei primi mesi dell’anno in corso.

Etichette:


Inserito da: Futura, 19.18 | Link | 0 Commenti

Mutuo, conviene estinguere?


Oggi è possibile pagare la quota residua del mutuo in modo da risparmiare gli interessi restanti e recidere ogni pendenza con la banca, ma l’opzione non sempre è conveniente. Occorre effettuare una serie di valutazioni, prima decidere se percorrere o meno questa strada.
La banca non può opporre il rifiuto e, se lo fa come succede ancora in molti casi, è passibile di sanzione.
La procedura è articolata: nessuna penale può essere richiesta dagli istituti di credito se il mutuo è stato sottoscritto dopo il 2 aprile 2007,Chi ha sottoscritto un contratto successivo a quella data è tenuto solo a corrispondere il capitale residuo, senza alcuna maggiorazione.
Per i contratti stipulati in precedenza, la banca è ugualmente tenuta ad accettare la richiesta, ma secondo un regime più flessibile.

Etichette:


Inserito da: Futura, 19.12 | Link | 0 Commenti

il mutuo secondo il codice


Il rimborso della somma mutuata avviene secondo un piano di ammortamento concordato con il mutuatario,. NON con il mutuante, che, ripetiamo, ha ben poca voce in capitolo, o spazio per reclami o compromessi.
Il tasso economico applicato e' soggetto al rischio soggettivo del mutuatario, dettato dalle caratteristiche economiche e dalle politiche economiche generali dell'istituto.
In ogni caso dipende anche dal costo di provvista, cioe' dall'esborso per procurarsi il denaro da prestare, e dall'inclinazione e propensione al rischio di ogni singola banca, nonche' dai costi di mantenimento e ammortamento.

Etichette:

domenica 29 marzo 2009
Inserito da: Futura, 22.06 | Link | 0 Commenti

due mesi in piu' agli enti locali


Due mesi in più per i bilanci degli enti locali. I comuni avranno tempo fino al 31 maggio per approvare i preventivi 2009.
La notizia della proroga (l'ennesima) decisa dal ministero dell'interno lascia però l'amaro in bocca agli enti locali. Perché arriva proprio nel giorno in cui il governo ha chiuso definitivamente la porta (a meno di clamorosi ripensamenti in aula) sulla revisione del patto di stabilità.
Gli ultimi emendamenti al dl incentivi (si veda altro articolo a pag. 26) approvati ieri nelle commissioni finanze e attività produttive della camera non hanno modificato i vincoli contabili nella direzione auspicata dagli enti locali.
Disattendendo anche le mozioni parlamentari che avevano impegnato l'esecutivo a realizzare interventi più incisivi in funzione della crisi economica.

Etichette:


Inserito da: Futura, 22.02 | Link | 0 Commenti

Obama e i mutui



Il presidente Usa Barack Obama ha riferito oggi di aver detto ai banchieri americani che i super bonus sono "inaccettabili", chiedendogli di mostrare moderazione e di fare dei sacrifici,
Obama ha anche detto che è molto difficile chiedere agli americani di fare sacrifici per risollevare il sistema finanziario se non c'è lo stesso impegno da parte delle banche.

Secondo quanto riferito dal presidente Usa all'emittente tv, "espressioni di una sana rabbia" hanno aiutato a recuperare 50 milioni di dollari in bonus di Aig.

Il gigante Usa delle assicurazioni è finito al centro delle critiche per aver elargito i bonus dopo aver ricevuto aiuti pubblici dallo Stato, in base al piano di salvataggio del governo Usa, per oltre 180 miliardi di dollari.

A marzo, in risposta a pressioni politiche e dell'opinione pubblica, la Camera Usa ha approvato una legge per recuperare parte dei bonus pagati ai suoi manager da Aig.

Etichette:


Inserito da: Futura, 21.58 | Link | 0 Commenti

Ancora Piano Casa


E’ stato così fatto un significativo passo in avanti dopo l’incontro governo-regioni-enti locali a palazzo Chigi del 25 marzo: ”per effetto della discussione la questione e’ stata messa sul binario giusto: vedremo i risultati”. Errani spiega: “si aprira’ un tavolo per definire un vero e proprio piano casa”.
Ed entro martedì 31 marzo questo tavolo definirà i principali aspetti, sia tecnici che di competenza, relativi all’Intesa: ”c’e’ bisogno - dice Errani - di un vero piano casa, per quella che e’ una vera emergenza nel Paese. Ci sono famiglie con redditi bassi e molto bassi che non sono in grado di permettersi niente se non un affitto calmierato”.

Etichette:

sabato 28 marzo 2009
Inserito da: Futura, 21.33 | Link | 0 Commenti

Dalla regione Lazio un aiuto per i mutui


Un anno e mezzo senza pagare il mutuo. Garantisce la Regione Lazio. È questo il meccanismo di sostegno di chi ha un basso reddito e la rata del prestito da pagare, contenuto in una deliberazione di Giunta che ha ricevuto, questa mattina, il preventivo via libera della commissione Politiche della casa. Ne trarranno vantaggio coloro che hanno contratto un mutuo per l’acquisto della prima casa tra il 2002 e il 31 dicembre 2008.

Etichette:


Inserito da: Futura, 21.27 | Link | 0 Commenti

Giu' i tassi. Risparmio per i mutui


Secondo il calcolo effettuato da Nomisma sulla base di un mutuo variabile di 125 mila euro a 20 anni, il taglio della Bce porterà ad una ulteriore riduzione delle rate mensili di circa 400/435 euro l’anno pari a 35 euro al mese e a poco più di un euro al giorno.

Complessivamente 2 milioni di famiglie italiane con mutuo variabile risparmieranno 456 milioni che portano la riduzione della spesa a oltre 2 miliardi rispetto al massimo (Euribor al 5,39%) raggiunto ad ottobre. I 35 euro mensili di minore spesa si aggiungono al risparmio – sempre rispetto ai massimi di ottobre 2008 – accumulato finora che era arrivato a sfiorare i 200 euro mensili. In sintesi: una famiglia con un mutuo fra i 100 e i 125 mila euro rispetto a ottobre paga circa 230 euro in meno.

Etichette:


Inserito da: Futura, 21.22 | Link | 0 Commenti

I mutui a tasso variabile


Tagli ai tassi della BCE ,
Un sospiro di sollievo per i titolari di un mutuo a tasso variabile, ma anche una misura che riduce ulteriormente la schiera di quanti potranno beneficiare del tetto al 4% fissato dal Governo nel decreto anti-crisi. Nel corso della giornata di ieri, la Banca Centrale Europea ha tagliato il tasso ufficiale dello 0,75% portandolo al 2,5%. Una decisione preceduta dai dati allarmanti di Eurostat – l'ufficio di statistica europeo - che disegnano uno stato di recessione nell'area dell'euro.

Etichette:

venerdì 27 marzo 2009
Inserito da: Futura, 20.15 | Link | 2 Commenti

Le Agevolazioni


Presso gli uffici dell'Amministrazione finanziaria è disponibile gratuitamente la nuova guida "Le agevolazioni fiscali sui mutui".
Il testo dell'opuscolo, come di consueto, La guida, dedicata soprattutto a chi è in procinto di accendere un mutuo per l'acquisto dell'abitazione principale, illustra le modalità per fruire delle agevolazioni fiscali, proponendosi come un pratico aiuto e una ricca fonte d'informazioni.
All'interno della guida, inoltre, particolare attenzione è dedicata ai prestiti e ai mutui agrari, alle imposte sul contratto di mutuo e, in particolare, a quella sostitutiva sui finanziamenti.

Etichette:


Inserito da: Futura, 16.51 | Link | 0 Commenti

Falsa Dichiarazaione, Reato penale


In fase di istruttoria, alla richiesta di mutuo immobilirae, il soggetto richiedente ha l'obbligo di fornire tutte le informazioni in maniera veritiera.
Non e' solo un dovere morale ma anche giuridico, infatti violazioni comportano conseguenze anche in campo penale.
Con l'artciolo 33 dellea lagge 262 del Dicembre 2005 e' stato reintrodotto nell'ordinamento giuridco italiano il reato penale di mendacio bancario.
Le pene elencate sono la reclusione fino ad un anno e multa fino a 10 000 Euro. Salvo che il fatto costituisca reato piu' grave.

Etichette:


Inserito da: Futura, 16.47 | Link | 0 Commenti

COSA OCCORRE PER USUFRUIRE DELLA DETRAZIONE IRPEF


Il primo requisito di cui verificare l'esistenza è quello relativo alla circostanza che il mutuo
sia stato stipulato per l'acquisto di un immobile da adibire ad abitazione principale.
Per i mutui stipulati dal 1993, infatti, la detrazione d'imposta, da calcolare sugli interessi
pagati, è concessa solo in relazione all'acquisto dell'abitazione principale e delle sue pertinenze.
L'immobile deve essere adibito ad abitazione principale entro 1 anno dall'acquisto. Questa condizione deve permanere
per tutto il periodo d'imposta per il quale si chiedono le detrazioni.
Nel caso di mutui misti (ad es. mutuo per acquisto e ristrutturazione), l'importo riferibile
all'acquisto dell’abitazione principale deve essere chiaramente distinto per consentire
una corretta detrazione.

Etichette:


Inserito da: Futura, 16.43 | Link | 0 Commenti

Agevolazioni Fiscali



L'importo massimo su cui si calcolano le detrazioni è pari 4.000 euro, limite che è stato elevato nella legge finanziaria del 2008.

Va ricordato che gli oneri accessori, (come ad esempio la commissione spettante agli Istituti per la loro attività di intermediazione, le spese notarili, gli oneri fiscali, le spese di istruttoria e di perizia tecnica ecc.) possono essere detratti solamente nel primo anno.

Se invece dovete chiedere un mutuo per lavori di ristrutturazione, sappiate che potete detrarre in 10 anni dall'IRPEF lorda, il 36% delle spese sostenute. Questo è vero sia per lavori di manutenzione ordinaria, che di restauro o risanamento conservativo, in generale per tutti gli interventi mirati alla sicurezza, al risparmio energetico e alla rimozione delle barriere architettoniche.

Etichette:


Inserito da: Futura, 16.38 | Link | 0 Commenti

Strani effetti della crisi


Calano i prezzi dei vostri immobili? Non preoccupatevi, succede anche...sulla luna.
Eh si, proprio cosi'. La crisi si fa sentire anche li', quotazioni calate del 20% per chi volesse acquistare un lotto sulla luna, su marte, persino su venere.
Lo fa sapere l'
ll"Ambasciata Lunare" a Praga, un'impresa privata che vende appezzamenti di terreno lunari, ha riferito che i prezzi per il territorio lunare sono crollati.
Dal 1980 circa 18 ambasciate lunari stanno offrendo lotti residenziali e commerciali.
Il momento e' buono, i prezzi anche.

Etichette:

mercoledì 25 marzo 2009
Inserito da: Futura, 18.49 | Link | 0 Commenti

Il mutuo a termini di legge


Il mutuo e' un contratto tipico, disciplinato dall'art.1813 del codice civile, che lo definisce come un contratto con cui una parte mutuante conferisce all'altra mutuataria una somma di denaro che l'altra si obbliga a restituire .
E' un contratto reale, in quanto si perfeziona con il semplice consenso delle parti .
Il mercato dei mutui resta pesantemente sbilanciato in favore dei mutuanti, in genere le banche, che propongono i loro prodotti in maniera unilaterale con sacrissimi margini di negoziabilita'.
La procedura per l'erogazione si articola in piu' fasi : apertura dell'istruttoria, in cui il richiedente deve fornire tutta la documentazione necessaria, perizia, per la valutazione del bene di garanzia, delibera, con la quale si autorizza la concessione del mutuo.

Etichette:


Inserito da: Futura, 17.26 | Link | 0 Commenti

Finanziamenti per l’innovazione


Nonostante il periodo in cui l’accesso al credito è particolarmente difficile, Incubatore Firenze fornisce servizi, consulenze, formazione e infrastrutture per creare condizioni in cui nascano nuove imprese. È attivo uno sportello a cui rivolgersi per sapere come ottenere garanzie per un eventuale al fine di intraprendere un piccola attività lavorativa, esistono programmi con cui la regione Toscana promuove lo sviluppo dell’imprenditoria femminile e dell’imprenditoria artigiana, punti informativi sui crediti di imposta previsti dalla finanziaria per le imprese che si occupano di sviluppo e di ricerca.

Etichette: ,


Inserito da: elikim, 16.59 | Link | 0 Commenti

Caro Mutuo


Sono i più cari di tutta l’Unione! I mutui accesi a novembre nel nostro Paese, sono costati lo 0,32% in più rispetto alla media dei Paesi del Vecchio Continente. Certo la situazione sembra essere migliorata stando ai dati dell’ultimo bollettino della Banca europea elaborati dall’associazione Adusbef

La soluzione più cara è quella di Bnl che pratica un tasso fisso del 6,04 per cento. Seguono UniCredit Banca di Roma (5,95%), Banca Sella (5,94%) e Intesa Sanpaolo (Milano: ISP.MI - notizie) (5,85%).

s Nonostante la discesa di Euribor se fino a qualche mese fa, le banche più competitive praticavano spread inferiori all’1%, oggi solo pochissimi sono sotto questa soglia.

Etichette:


Inserito da: Futura, 16.54 | Link | 0 Commenti

Polemiche sul nuovo piano casa



"Va benissimo se si vuole demolire per ricostruire con qualche vantaggio. Se si pensa di dare dei premi di volumetria totalmente generici e senza controllo -ha spiegato Bersani- non siamo d'accordo ma immagino che fra problemi di natura costituzionale e un po' di buone senso che puo' intervenire, anche sollecitato dalle stesse associazioni dei costruttori, al di la' dei primi messaggio roboanti poi, magari, si arrivera' a una cosa su cui e' possibile discutere. Almeno mi auguro che sia cosi'".Ha detto Bersani.
Anche Legambiente ha fatto sapere di avere molte riserve sul nuovo piano casa. "Sembra di tornare all'edilizia selvaggia degli anni '60 ha detto un esponenete.

Etichette:


Inserito da: Futura, 16.41 | Link | 0 Commenti

Agevolazioni Fiscali


Se la prima casa è stata acquistata da una cooperativa, il quinquennio entro il quale la rivendita dell'alloggio comporta la decadenza dalle agevolazioni fiscali fruite al momento dell'acquisto decorre comunque dalla data del rogito notarile e non dalla data (precedente) del verbale di consegna. Lo chiarisce l'Agenzia delle Entrate.
Se l'abitazione acquistata con le agevolazioni “prima casa” viene venduta prima del decorso di cinque anni dall'acquisto, il contribuente decade dalle agevolazioni fiscali, a meno che entro un anno provveda ad acquistare, con i requisiti “prima casa”, un immobile da adibire ad abitazione principale. Al riguardo, il contribuente interpellante, assegnatario di un alloggio da parte di una cooperativa edilizia a proprietà divisa, chiedeva se il quinquennio di cui alla citata disposizione dovesse farsi decorrere, nella fattispecie, dalla data del verbale di consegna.

Etichette:


Inserito da: Futura, 16.33 | Link | 1 Commenti

Mutui Inpdap


Le interrogazioni parlamentari si susseguono numerose tutti quanti i giorni di seduta del Parlamento, ma questa in particolare e' bene segnalarla.
L'Onorevole Bucchini del Partito Democratico, ha iniziato un'interrogazione per rinnovare i mutui Inpdap e lasciare intatto il regolamento. Ricordiamo che i mutui inpdap, cosi' come i prestiti personali hanno tassi agevolati e condizioni particolarmente vantaggiose.

Etichette:

domenica 22 marzo 2009
Inserito da: Futura, 19.00 | Link | 0 Commenti

Casa: vendite ancora in calo



Preoccupa gli esperti il dato delle compravendite delle abitazioni, calato durante il 2008 del 15,1% e del 17,7% nell’ultimo trimestre del 2008 rispetto all’analogo periodo del 2007. Male anche la compravendita degli uffici che ha subito una riduzione analoga (15,5%). Un po’ meglio il commerciale che cala del 11,7% e gli immobili produttivi a -8,7% . In tutto, le compravendite erano state 845 mila nel 2006, mentre lo scorso anno si è scesi a 686 mila, con un ritorno ai livelli del 2000.
Gli esperti Nomisma, attendono un’ulteriore flessione del 3 - 4% per il 2009

Etichette:


Inserito da: Futura, 18.40 | Link | 0 Commenti

La fed e i Mutui


Il piano della Fed di comprare bonds (praticamente i bot nostrani) per oltre 300 miliardi e securities sui mutui originati da Fannie Mae e freddie Mac per circa 750 miliardi di Dollari, unitamente alla decisione di non ritoccare il tasso di interesse ormai ai minimi storici e vicino allo zero,
produrra', secondo gli analisti, un calo drastico degli interessi sui mutui. Ci si aspetta un ritocco verso il basso di almeno 25 centesimi alla volta del prossimo Giovedi'.

Etichette:


Inserito da: Futura, 18.28 | Link | 0 Commenti

AIG: gite in autobus per protestare


In Connecticut si organizzano gite in bus di gente che desideri protestare davanti alle case dei managers di AIG ( il colosso dei mutui) che hanno ricevuto i bonus miliardari.
Circa 40 attivisti hanno aderito ed hanno trascorso cosi' la giornata di ieri, Sabato.
Uno di loro, un giardiniere ha detto durante un'intervista :'165 miliardi sarebbero stati capaci di evitare il pignoramento della casa a centinaia di lavoratori, creare decine e decine di posti di lavoro e pagare l'assicurazione medica a chi non se la puo' permettere. Questo andiamo a gridare di fronte a tutte queste mega ville".

Etichette:


Inserito da: Futura, 18.13 | Link | 0 Commenti

Lo Scandalo AIG


AIG e' un colosso finanziario che si occupa principalmente di mutui immobiliari e pacchetti assicurativi. Pur essendo Made in USA ha partners, interessi e ramificazioni in molti Paesi, soprattutto in Europa.
E' storia recente che AIG fosse in crisi ed abbia ricevuto molte centinaia di miliardi di aiuti dal governo americano. Se cio' non fosse successo si sarebbe pare sfiorata la catastrofe economica in molti paesi.
Pochi giorni fa pero', per la precisione Venerdi' 13 Marzo, una notizia rimbalza su tutti i media americani.
AIG elargisce una grossa parte dei fondi stanziati dal Governo, ai propri managers in forma di bonus.
Uno scandalo: il pubblico americano non ci sta, il Governo non ne sapeva nulla, il CEO di AIG viene convocato alla Casa Bianca ed il dibattito seguito in diretta da milioni di persone inviperite ed indignate.
Ora si cerca una soluzione. Una proposta discussa in Parlamento proprio in questo momento e' la seguente:
Se non verranno restituiti i fondi stanziati ed indebitamente utilizzati, il Governo li tassera' al 90%.

Etichette:

giovedì 19 marzo 2009
Inserito da: Futura, 14.40 | Link | 0 Commenti

Mutuo, attenzione alla durata


Dal primo di Gennaio 2009, esiste la possibilita' di pagare un mutuo, non tanto a tasso fisso, quanto a rata fissa.
Benissimo, ma attenzione al dettaglio ed alla specifica. Leggete e fatevi fornire un dettaglio di cio' che la vostra rata paghera' in 10, 20 o 30 anni o qualunque sia la durata del vostro mutuo ipotecario.
Dal 1 gennaio 2009, se vorrai potrai pagare rate mensili più leggere, allungando però i tempi della durata del mutuo. Questa possibilità si aggiunge a quella già esistente della portabilità del mutuo, cioè quella di cambiare banca per passare a un istituto che ti fa un’offerta più vantaggiosa. Per fare la tua scelta, sappi che le associazioni dei consumatori sono scettiche. Secondo i loro calcoli, il mutuatario ci guadagna ben poco nel lungo periodo: tutta l'operazione, infatti, porta a una riduzione della rata attuale (e nemmeno di tanto), ma rimanda semplicemente al futuro i maggiori oneri dovuti all’aumento dei tassi.
La scelta e' assolutamente personale, se siete nella posizione di volere lasciare casa, magari ai vostri figli, e garantire loro un bene senza ipoteche e SE potete permettervelo, a conti fatti, allora questa opzione non fa per voi.
Se invece la durata non e' al momento la vostra preoccupazione maggiore, ma volete cogliere l'occasione di diventare proprietari allora si, questa e' un'occasione favolosa.
Se ritenete che avrete bisogno di liquidita' e pensate di vendere l'immobile entro 10 anno, la rata fissa ed il mutuo piu' lungo, ovviamente non fanno per voi. Non avrete pagato capitale sostanziale ma solo spese ed interessi, meglio l'affitto. Se invece disporrete per quell'immobile oltre 10 anni, allora si, ripetiamo, ottima occasione. Per chi desidera lasciare gli immobili ai figli esistono poi mutui con clausole di trasferibilita' agli eredi.
Bene verificare anche gli oneri, le tassazioni e le esenzioni in caso questo interessi.

Etichette:

martedì 10 marzo 2009
Inserito da: Futura, 17.49 | Link | 1 Commenti

Mutui casa, gli ultimi dati aggiornati.


Se lo chiedono in tanti: sara' il momento di comprare? Sono calati i prezzi? Sono favorevoli i tassi in questo momento?
Vediamo i dati.
La Banca Centrale Europea ha tagliato nuovamente i tassi, giusto la settimana scorsa, portandoli all' 1,5%. Questo non vuol dire che pagherete lo stesso tasso stipulando un mutuo, poiche' la vostra banca vorra' guadagnarci. Un po' come un grossista vende al commerciante che poi rivende a voi.
Sicuramente questo e' il tasso piu' basso applicato da quando la Banca Europea esiste. Fare shopping sta a voi. Rivolgetevi a molti istituti diversi e non abbiate paura di fare domande anche e soprattutto sulle clausole che sembrano piu' innocue.
Ad esempio: tasso applicato per i primi 5 anni, vantaggiosissimo, si ma poi?
Se salto una rata che succede? Ho qualche flessibilita' sull'importo delle rate? E soprattutto Quanto costa l'accensione della partica? Quanto al mese? Le chiamano le tasse nascoste, voi pensate di dover pagare x al mese, per poi scoprire che pagate x+y+z per il bollo, il francobollo, la colla, e l'aria consumata.
I prezzi degli immobili non sono calati in maniera sostanziale come in altri paesi, anche perche' non esiste in Italia un organismo a tutela dei prezzi o un 'analisi di marketing comparata per decidere i suddetti. Esiste un osservatorio, anche piu' d'uno ma se il proprietario decide di chiedere 100 quello e' il prezzo, non ci sono sistemi comuni di calcolo ogni area fa a se' ogni proprietario anche ogni agenzia pure.
Questo complica un po' la vita.
Tasso fisso o variabile? Dipende un po' anche dal vostro livello di competenza in materia: se non siete esperti o quantomeno decisi a farvi una cultura in proposito, meglio il tasso fisso o ancora meglio misto.
Il tasso variabile dipende dalla durata cui vi vincola la banca che emette il mutuo. I tassi applicati a voi sono sempre un po' in ritardo, circa 6/12, quindi e' come scommettere su un cavallo a corsa finita.
Ma bisogna avere una certa esperienza nel valutare. Tassi fissi intorno al 5% vengono nella stragrande maggioranza dei casi giudicati favorevoli.
Tassi misti: a seconda del grado di flessibilita' applicato dalla vostra banca, probabilmente i migliori. 5 anni vincolati allo stesso tasso: decisamente troppi, a meno che non siate appunto educati sulla materia e sappiate fare il calcolo "" su 30 anni.

Etichette:


Inserito da: Futura, 17.29 | Link | 0 Commenti

Tasso fisso o variabile? Misto!


Non e' facile al giorno d'oggi scegliere il mutuo giusto alle giuste condizioni. Al mutuo a tasso fisso e quello a tasso variabile si va ad aggiungere il mutuo a.
Secondo il Codacons e' questa la formula che negli anni porta i maggiori vantaggi all'intestatario.
Il mutuo misto offre, infatti, a chi lo stipula la possibilità, durante la fase di rimborso delle rate del finanziamento per la casa, di optare per il tasso fisso, e quindi per una rata costante, oppure per una rata variabile, preferendo così il tasso variabile.
E’,dunque, lo stesso cliente, dopo un periodo iniziale a tasso fisso di circa un anno, a decidere come procedere

Etichette:

lunedì 9 marzo 2009
Inserito da: Futura, 17.12 | Link | 0 Commenti

Quanti Pignoramenti



Si registra in Italia un boom dei pignoramenti: vediamo i dati.
Il Ministero della Giustizia, dopo avere monitorato 357 Uffici, piu' o meno il 93% del totale, ha registarto una crescita dei pignoramenti che supera il 17% confronto all'anno precedente. Restano al momento ancora da smaltire circa 130 000 esecuzioni immobiliari, in pratica le dimensioni di un'intera cittadina di provincia.
Il 90% dei pignoramenti viene iniziato dalle Banche per tutelarsi da titolari di mutuo inadempienti.

Etichette:


Inserito da: Futura, 16.00 | Link | 0 Commenti

Banche e mutui nel mirino dei consumatori


E' in atto dal 28 Febbraio scorso un'indagine di Federconsumatori e Adusbef, rivolta ad alcuni istituti bancari, in particolare ai mutui immobiliari proposti da questi istituti.
L'indagine e' partita da alcune segnalazioni inviate da cittadini che rivoltisi al loro istituto per accendere un mutuo a tasso fisso, si erano sentiti rispondere che "la banca non concede piu' mutui con il tasso fisso".
Parallelamente, sembra, alcune banche hanno gia' modificato o stanno modificando i termini contrattuali anche per mutui a tasso variabile, con un livello minimo di tasso sotto il quale non si scende.
Si dovra' verificare se esistano i presupposti per parlare di frode.

Etichette:

lunedì 2 marzo 2009
Inserito da: Futura, 21.22 | Link | 2 Commenti