Casa: quanto mi costi!


Occorrono cospique risorse economiche per comprare casa in italia, ancora maggiori se vuole abitare a Milano o Roma.
Lo rende noto un'indagine eseguita dalla Camera di Commercio.
Gli immobili milanesi sono al dodicesimo posto tra i piu' cari d'Europa.
Molte le citta' Britanniche ai primi posti della classifica "caro-casa" seguite da Oslo e Stoccolma.
Per acquistare casa a Milano si pagano mediamente 3700 al metro quadro. Roma e' comunque in posizione piu' avanzata nella classifica con circa 5200 Euro al metro quadrato.

Etichette:

sabato 28 febbraio 2009
Inserito da: Futura, 20.50 | Link | 0 Commenti

Mercato Immobiliare



Il 16% in meno di trattative immobiliari andate a buon fine.
Comprare casa diventa difficile, i compratori diminuiscono ma i prezzi non abbastanza e gli stipendi non riescono a stare al passo.
Oggi infatti uno stipendio medio, puo' comprare 15 mq di casa in meno rispetto a circa dieci anni fa. E meno della meta' della superficie che si poteva acquistare 25 anni fa.
Esiste una fascia di investitori con forte liquidita' disponibile, che sta valutando l immobiliare, sostituendolo a quello mobiliare. La crisi invece non da segni di miglioramento per le fasce con poca liquidita' disponibile.
Meglio i Capoluoghi, ancora ferme le province e l'usato medio basso.

Etichette:


Inserito da: Futura, 18.25 | Link | 0 Commenti

Nascono i Mutui per I Gay


La BHW, una famosa Banca tedesca che si specializza per i mutui a tasso fisso, ha raggiunto un accordo con l'Arcigay, ed il prossimo 5 Marzo presentera' un progetto dettagliato sulla raccolta dei fondi e l'emissione dei nuovi mutui.

Il nuovo prodotto finanziario sara' appunto destinato all' acquisto immobiliare da parte di Gay, siano essi single o in coppia.

La BHW e' il primo Istituto in Italia a lanciare questo tipo di prodotto finanziario.

Etichette:


Inserito da: Futura, 18.11 | Link | 0 Commenti

Sito del giorno

Pagina per pubblicazione di risorse consigliate e sito del giorno.
Contattaci ese vuoi comparire qui grazie!.

Etichette:


Inserito da: simonetta, 18.00 | Link | 0 Commenti

Novita' in Val d'Aosta


Novita' relative ai mutui per la Regione Val d'Aosta: aumentano i massimali e calano i tassi di interesse ed in generale nuovo e modificato regolamento per la concessione dei mutui.

Da ora sia i mutui per acquisto prima casa che i mutui destinati alla ristrutturazione passeranno prima sotto esame delle commissioni consiliari per l'approvazione.

I nuovi tassi saranno regolati anche in base al reddito del richiedente, la diminuzione disponibile a tutti e' comunque dello 0.5%

Etichette:

mercoledì 25 febbraio 2009
Inserito da: Futura, 19.37 | Link | 0 Commenti

Ancora in Calo gli immobili USA


Da Washington: Tra Dicembre e Gennaio la vendita di immobili ha subito un ennesimo calo record, raggiungendo il livello piu' basso in oltre 12 anni, mentre si aspettano misure drastiche da parte del Governo per arginare la crisi del mattone Americana.
L'Associazione Nazionale dei Brokers Immobimiari ha fatto sapere che Gennaio ha registrato un ennesimo calo delle vendite del 5.3%.
Il prezzo medio per una casa e' ora $ 170.000, un anno fa era di $ 199.800
Ci si aspetta ora un cambio legislativo radicale che regoli i mutui a tasso variabile.

Etichette:


Inserito da: Futura, 19.20 | Link | 0 Commenti

Mutui Banco Posta


Il Banco Posta offre una serie nuova di prodotti destinati ad acquisti immobiliari.
ed anche seconda casa, ristrutturazioni e costruzione casa.
I prodotti si differenziano poi per il tasso che puo' essere variabile, con la possibilita' di finanziare tra l'80% ed il 100% del valore immobile, o a tasso misto, dove il cliente puo' decidere di cambiare, oppure anche di estinguere il debito senza l'applicazione di penali.
Naturalmente ultimo ma non meno importante, il prodotto a ancora una volta con finanziamento tra l'80% ed il 100% del valore.
I mutui Banco Posta sono disponibili a lavoratori dipendenti e lavoratori atipici, a tempo indeterminato e a tempo determinato.

Etichette:

martedì 24 febbraio 2009
Inserito da: Futura, 18.52 | Link | 0 Commenti

Sorprese per i mutui a tasso variabile


ai minimi storici, ma spunta un nuovo tranello: il tasso applicato al prestito da alcuni mutuatari non potrà mai scendere al di sotto di un livello prefissato.

La causa è clausola espressamente indicata nel contratto, anche se non è molto evidente e pubblicizzata..., questa viene definita floor e che spesso si accompagna al cap, il limite al rialzo che l'interesse non può oltrepassare nel corso dell'ammortamento o in parte di esso.

Questo non è valido per tutti i finanziamenti, ma sono parecchie le segnalazioni.

Per poter eliminare questo scoveniente "floor" è necessario rinegoziare i termini del mutuo, elimando la clausola, ma le banche non sono tenute a farlo!

Etichette:

lunedì 23 febbraio 2009
Inserito da: Daniele, 23.44 | Link | 0 Commenti

Interessi sui mutui. Chi si avvantaggia della soglia 4%


al di sotto del 2%, il punto piu' basso dall'introduzione dell'Euro nella comunita' Europea, sta portando benefici agli intestatri di muti a tasso variabile.
Altre novita' arrivano dal Ministero dell'Economia e delle Fiannze. Si e' inteso estendere il beneficio del tetto massimo di interesse al 4%, che diventa ora applicabile a tutti coloro abbiano stipulato un mutuo ad interesse variabile prima dell'Ottobre dello scorso anno.
Anche se il mutuo e' a rata fissa ma a tasso variabile, purche' si tratti di acquisto prima casa.
Sono poi inclusi anche tutti i ritardatari sul pagamento della rata, a meno che non sia gia' intervenuta la risoluzione del contratto.

Etichette:

domenica 22 febbraio 2009
Inserito da: Futura, 20.37 | Link | 0 Commenti

Gli aiuti di Obama per i Mutui


Il nuovo piano appena approvato di Barack Obama dovrebbe aiutare nove milioni di famiglie.
275 miliardi di Dollari sono infatti destinati ad evitare futuri pignoramenti ed ad aiutare il settore immobiliare, il primo ad essere colpito dalla crisi.
Stiamo tutti pagando il prezzo della crisi immobiliare, ha detto Obama in un discorso oggi, e siamo tutti penalizzati da un mercato in recessione.
Alla fine del 2008 circa il 10% del totale degli immobili in UA era sotto pignoramento, erano destinate al pignoramento entro il 2012.
Se questo piano sara' in grado di invertire questo andamento ancora non si sa, troppo presto. Occorreranno diversi mesi per poter stilare nuove stime.
Altri 75 miliardi di Dollari sono stati destinati al pagamento delle rate del mutuo arretrate per famiglie a rischio di pignoramento: per interessi troppo alti praticati dall'istituto erogatore, o perche' recentemente uno piu' membri della famiglia hanno perso il lavoro.
Buona Fortuna Presidente.

Etichette:

venerdì 20 febbraio 2009
Inserito da: Futura, 15.42 | Link | 0 Commenti

275 miliardi per i mutui USA


Il piano di accessibilita e stabilita' per i proprietari di casa, consiste nell'aiutare 4-5 milioni di proprietari di casa responsabili a rifinanziare i propri crediti e altri 3-4milioni di dollari per venire incorntro ai proprietari che sono a rischio default.


L'intervento voluto da Obama è di 75 miliardi di dollari che consentira' di rialzare i valori delle case di circa 6000 dollari. Invece altri 200 miliardi di dollari saramnno stanziati per sostenere le agenzie governative attive nella concessione dei mutui.
Gli ingenti aiuti saranno concessi a patto che le agenzie si impegnino a rinegoziare i termini dei finanziamenti in modo che le rate non siano superiori al 31% del reddito disponibile.

Etichette:

giovedì 19 febbraio 2009
Inserito da: Daniele, 22.35 | Link | 0 Commenti

Euribor ancora in calo

L'Euribor è sceso sotto il 2%, alleggerendo anche il costo dei mutui per le famiglie.

Il calo del tasso è da mesi che continua ed è dovuto ai ripetuti tagli del costo del denaro da parte della Banca centrale europea.
L'euribor passa dal 2,1% all'1,99% il livello minimo mai più toccato dal primo aprile 2004.

Per i consumatori è un'ottima notizia, ma viene reso vano l'intervento del governo, con il tetto del 4%, che porta le associazioni dei consumatori a pensare, che quello del governo era solo un'intervento "spot".

Etichette:

martedì 10 febbraio 2009
Inserito da: Daniele, 21.42 | Link | 0 Commenti