Cristi Mutuo per 700 famiglie inVenezia e provincia

Nei primi 6 mesi del 2008, il 22% delle famiglie italiane (circa 1,9 milioni di famiglie) sembra essere a rischio insolvenza per il caro mutuo; valore in netta crescita considerando che nei primi 3 mesi del 2007 erano solo il 7%.

A Venezia e Provincia sono stati segnalati oltre 700 casi di famiglie con problemi di insolvenza per il mutuo casa.

Una situazione molto delicata che trova origini prima di tutto nell'incremento del costo degli immobili immobili, cresciuto mediamente del 42% dal 2001 al 2007.

Infatti concedersi un mutuo per l'acquisto casa, un sola busra paga in famiglia non basta più: mentre 7 anni fa la durata del mutuo poteva ancora discriminare l’accesso al credito, oggi si è costretti a ricorrere a soggetti esterni per ottenere un finanziamento (secondo reddito, garanzie di altri familiari o terze persone).

Questi dati sono stai forniti dal Collegio dei Geometri della provincia di Venezia.

Per maggioir inforamzioni sul mutuo casa visita: Mutuo prima casa

Etichette:

lunedì 29 dicembre 2008
Inserito da: Admin, 16.56 | Link | 0 Commenti

Surroga mutuo 17000 in pochi mesi

Alto è il numero di italiani che sono riusciti a cambiare il loro contratto di mutuo con soluzioni più convenienti.

Oltre 17.000 gli atti di surrogazione dei mutui (portabilità) stipulate presso banche e istituti di credito da giugno a metà ottobre 2008.

Questi sono dati forniti dal Consiglio Nazionale del Notariato che ha effettuato un monitoraggio su tutti i notai in esercizio, (circa 5 mila in tutta Italia).
Dal 2 giugno al 15 ottobre 2008 sono state realizzate 17.661 portabilità.

Per guide e consigli sul mutuo visita Guida mutuo.

Etichette:


Inserito da: Admin, 16.47 | Link | 0 Commenti

Mutui alcune statistiche di fine anno

Secondo alcuni dati rilasciati da Assofin, nei primi nove mesi del 2008 le erogazioni di nuovi mutui per l'acquisto della casa sono diminuite del 20,9% rispetto allo stesso periodo dello scorso 2007.

In forte crecita invece la categoria "altri mutui" (+52,5%), colelgate al miglioramento delle condizioni del mutuo in corso.

In evidenza un calo generale del settore mutuo casa dell'11,6 per cento per il 2008.

I finanziamenti svincolati da ipoteca sono in decisamente in brusca frenata: il settore prestiti e mutuo, secondo Assofin, si avvia a concludere l'anno a crescita zero dopo un prolungato periodo di espansione a doppia cifra.
Il 2009 si preannuncia un anno difficile per tutto il setttore mutui e prestiti.

Se state cercando un Mutuo per l'acquisto casa non mancate di leggere la nostra guida imparziale Consigli Mutuo.

Etichette:


Inserito da: Admin, 16.37 | Link | 0 Commenti

Aiuti Mutuo Toscana

La Regione Toscana promuove un team di aiuto per contrastare la crisi finanzairia sul versante mutui casa.
Il paino sarà attivo dai primi giorni nel 2009.
Il gruppo di lavoro sarà composto dal governatore Claudio Martini e composta dagli assessori competenti, avra' il compito di monitorare costantemente l'evolversi della situazione mutui nelal regione toscana; coordinare le relazioni tra attori istituzionali, economici e sociali; elaborare programmi di intervento di aiuto.

Per fronteggiare la crisi la Regione Toscana attuerà da subito alcuni interventi:

- un monitoraggio di tutti i distretti in vista della visita del ministro Claudio Scajola in agenda a fine marzo;
- una riunione con tutte le grandi imprese presenti in Toscana;

La Regione Toscana inoltre sta lavorando alla definizione di un ''intervento a sostegno delle fasce piu' deboli per almeno 5 milioni di euro".
Ad esempio sara' prevista la sospensione, per sei mesi o un anno, del pagamento delle rate del mutuo sull'acquisto della prima casa per chi ha perso il lavoro''.

Per maggioir informazioni sul Mutuo, Domanda di Mutuo visita le nostre guide imparziali:
Domanda di Mutuo
Mutuo prima casa

Etichette:


Inserito da: Admin, 16.34 | Link | 0 Commenti

Mutuo rata media

Alcuni dati provenineti da Ansa sula situazione mutui in Italia.
Il totale dei mutui erogati in Italia per l'acquisto della prima casa passato dai 51,2 miliardi del 2006 ai 47,4 nel 2007 (-9,2%). Il 54% dei mutui e' stato erogato nel Nord italia.

Secondo il 'Rapporto sui mutui ipotecari' dell'Agenzia del Territorio, le compravendite con mutuo ipotecario sono passate da 408.969 nel 2006 a 370.141 (-9,5%).

L'incidenza delle compravendite assistite da mutuo sul totale delle compravendite e' passata dal 48% del 2006 al 45,4% del 2007.

Un'incidenza maggiore nel Nord (50,1% nel 2007),minore nel Sud (36,6%).

Per magioir informaizoni sul mutuo leggi le guide imparziali qui di seguito:
Mutuo
Confronto Mutuo

Etichette:


Inserito da: Admin, 16.26 | Link | 0 Commenti

Tassi Euribor in leggera Flessione

Flessione per i tassi Euribor
Continua una leggera flessione dei tassi Euribor in Italia.

Questa variazione è in atto da Ottobre 2008, rapresenta un benchmark per il denaro prestato tra le banche.

Il contratto a tre mesi cala al 3,05%, il livello più basso dopo il 3,04% fissato il 27 giugno 2006, dal 3,08% del fix di venerdì dopo il fixing londinese di alcuni giorni orsono.

Per chi non sapesse la definizione di indice Euribor e come influisce sui mutui vi inviatiamo a legegre la guida Indici Euribor.

Etichette:

lunedì 22 dicembre 2008
Inserito da: Admin, 18.13 | Link | 0 Commenti

Rata mutuo: in anticipo per ammortizzare il 2009

In periodo di crisi, le previsioni sulle tasse da pagare nel prossimo anno diventano utili e necessarie. Piccoli accorgimenti, tra cui il pagamento "anticipato" di alcune tasse, possono farci risparmiare qualche euro durante il 2009.

I pagamenti da poter effettuare entro il 31 dicembre del 2008 rientrano in diversi settori:
Ora... per quanto riguarda i mutui prima casa, chi non ha raggiunto la soglia massima di detraibilità (ossia 4.000 euro), può pagare la rata del mutuo a dicembre 2008, piuttosto che aspettare la scadenza di gennaio 2009, giusto per ammortizzare le spese del prossimo anno ormai alle porte. Infatti, la deduzione riferita agli interessi passivi e le spese correlate al contratto di mutuo è sempre al 19%, e si potranno scomputare a giugno prossimo.

Etichette:

giovedì 11 dicembre 2008
Inserito da: Simona, 22.40 | Link | 0 Commenti

L'Agenzia del Territorio

All'interno del Ministero dell'Economia e delle Finanze, nel 2001 è nata l'Agenzia del Territorio.

Si presenta come ente pubblico, con piena funzione giuridica, autonomo sia sotto l'aspetto amministrativo che finanziario. La Direzione Centrale è a Roma, ma è presente su tutto il territorio italiano sotto Direzioni sia Regionali che Provinciali.

La missione dell'ente nazionale è quella di garantire ai cittadini, agli enti pubblici e a quelli privati, una corretta gestione degli immobili, facendo riferimento alle banche catastali, alla cartografia e all'osservatorio del mercato immobiliare. Sistemi gestionali e organizzativi potenziano l'ente per l'ottimizzazione dei processi produttivi in tale ambito.

L'Agenzia del Territorio costituisce l'anagrafe dei beni immobiliari presenti su tutto il territorio nazionale, assicurando anche le attività statali correlate agli enti locali. La priorità dell'Agenzia è quella di garantire la qualità nei servizi offerti ai cittadini, nonché il controllo nel campo dell'imposizione fiscale immobiliare.

www.agenziaterritorio.it

Etichette:

mercoledì 10 dicembre 2008
Inserito da: Simona, 14.55 | Link | 0 Commenti

Cancellazione ipoteche

Con il nuovo "Decreto Bersani bis"- convertito in Legge 40/2007 - si è messa in atto una più semplice procedura per la cancellazione delle ipoteche sul mutuo.
Il nuovo regolamento prevede l'eliminazione automatica dell'ipoteca, iscritta come garanzia del contratto di finanziamento, dal momento dell'avvenuta estinzione del mutuo stesso. Con questo sistema viene meno l'atto notarile e le spese ad esso associate. Sarà compito della banca stessa trasmettere, entro 30 giorni, relativa comunicazione dell'estinzione mutuo all'Agenzia del Territorio, e rilasciare al debitore un documento attestante tale trasmissione senza alcun onere.

Attenzione: l'ipoteca in questione deve essere"volontaria", quindi non si può attuare questa Legge su ipoteche giudiziali e/o legali. Inoltre, la banca potrebbe comunicare di non aver cancellato l'ipoteca dietro giustificati motivi; in questo caso l'ipoteca permane.

La Legge 40/2007 elimina, inoltre, le clausole penali per l'estinzione anticipata del mutuo; nei casi di finanziamenti stipulati in data precedente al 2 febbraio 2007, le spese della penale verranno determinate tramite un accordo tra l'Associazione delle Banche Italiane [ABI] e le Associazioni dei Consumatori di rilievo nazionale, dietro modulo compilato dal richiedente.

Etichette:


Inserito da: Simona, 12.04 | Link | 0 Commenti

Rata del mutuo sospesa gratuitamente per 12 mesi

Iniziativa di alcuni gruppi bancari che riguarda gli intestatari di un mutuo per l'acquisto della prima casa, con un reddito inferiore a 25.000 euro lordi al momento della sottoscrizione del mutuo.
Hanno diritto ad usufruirne coloro che si trovano in condizioni di temporanea difficoltà economica per alcune cause ben precise: chi ha perso il posto di lavoro, i dipendenti a tempo indeterminato, chi è in Cassa Integrazione, chi attraversa una separazione, le famiglie con figli a carico.
Verranno sospese le azioni legali e le rate verranno posticipate e accorpate al mutuo, senza costi aggiuntivi, oneri o interessi di mora.

Etichette:

domenica 7 dicembre 2008
Inserito da: simonetta, 16.30 | Link | 0 Commenti

Agevolazioni per arredare la casa

Al vaglio una proposta per il 2009 riguardante le agevolazioni alle giovani coppie coniugate e di età non superiore a 36 anni, che vogliono arredare casa. Il finanziamento arriverebbe dal Fondo per interventi strutturali di politica economica e riguarda la possibilità di una detrazione del 36% sull'acquisto di mobili per la prima casa che sia da ristrutturare, applicata fino ad un massimo del 10% della spesa complessiva per la ristrutturazione. E' previsto inoltre un mutuo a tasso zero garantito dagli enti locali che appoggeranno la richiesta del mutuo presso le banche. Chi non potrà acquistare casa, potrà beneficiare delle agevolazioni sugli affitti.

Etichette:


Inserito da: simonetta, 16.17 | Link | 0 Commenti

Abitabilità dell'appartamento e mutuo

Il certificato di abitabilità di una casa viene rilasciato dal comune al costruttore se fedele al progetto originario e nel rispetto di determinati parametri stabiliti dalla normativa edilizia, il tutto verificato tramite documentazione e controlli effettuati sul luogo da parte degli ingegneri comunali e del servizio sanitario nazionale. Quindi l'immobile viene adibito a civile abitazione. Alcuni importanti requisiti che lo rendono idoneo sono la luminosità, l'altezza dei muri, la presenza di finestre, la conformità e la sicurezza degli impianti ed il rispetto dei piani regolatori.

Etichette:

giovedì 4 dicembre 2008
Inserito da: simonetta, 20.44 | Link | 0 Commenti

Mutuo chirografario

Il mutuo chirografario è una formula di finanziamento che non necessita di nessuna forma di garanzia come ipoteca o fideiussore. Il termine - che deriva dal greco antico [chiros: mano - graphos: scritta] - determina che per mutuo chirografario s'intende quel contratto di finanziamento basato sulla sola firma del documento apposta dal richiedente.
Per definizione si evince che il mutuo chirografario corrisponde al mutuo non ipotecario, ossia più comunemente detto prestito personale non finalizzato. Finanziamento destinato a soddisfare bisogni individuali, senza l'esigenza di garanzie su beni reali.
Le minori garanzie richieste obbligano a poter richiedere un importo minore, rispetto ad altre formule di finanziamento, e di modesta durata.

Le principali destinazioni di un mutuo chirografario sono: finanziamento di opere condominiali straordinarie, costruzione o ristrutturazione di immobili, acquisto di impianti e/o macchinari.
Per quanto sia una formula più usata da aziende che privati, esistono due tipi di tale mutuo, ossia:
- per aziende
- personale

Il primo è dedicato a tutte le attività commerciali, per acquisto di beni o servizi per l'azienda; tendenzialmente di breve durata - tra i 4 e i 6 anni. Il secondo è rivolto a persone e, come un vero e proprio prestito personale, non necessità di destinazione stabilita.

In entrambe le tipologie di mutuo chirografario, le spese sono contenute ma il tasso d'interesse è tendenzialmente alto, esso comunque può essere fisso, variabile, indicizzato o misto; il rimborso della somma richiesta avviene tramite costanti rate mensili, trimestrali o semestrali.
I vantaggi e gli svantaggi di questo finanziamento sono gli stessi generalmente associati alla richiesta di un mutuo qualsiasi.

Etichette:


Inserito da: Simona, 18.51 | Link | 0 Commenti

Tasse per l'acquisto della seconda casa

Le spese d'imposta da affrontare per la seconda casa sono le stesse che per la prima, ma si differenziano per spesa, poichè per certe voci sono più alte le imposte.
Oltre le spese di notaio che redige l'atto, bisogna tenere conto anche dell'imposta di registro, dell'imposta catastale, di quella ipotecaria e dell'Iva
Per l'acquisto di una casa, considerata di lusso o meno, sia nuova che ristrutturata, comprata da costruttore che vende entro 4 anni dall'ultimazione lavori, o impresa che rivende immobili, le spese sono: 168 € per tutte le imposte sopra citate, con un'ammontare del 10% del prezzo d'acquisto per l'Iva. (20% se l'immobile è di lusso).
Se l'abitazione, con stesse caratteristiche, è invece comprata da un privato o da impresa non costruttrice che non ha eseguito lavori di ristrutturazione, le spese sono: il 7% per imposta di registro, l'1% per l'imposta catastale e il 2% per quella ipotecaria, non si paga nulla per l'Iva.

Etichette:


Inserito da: simonetta, 16.53 | Link | 0 Commenti

Gruppo BPM: Euromutuo

Il mutuo a tasso fisso sta diventando il più conveniente perchè più stabile, meno soggetto a fluttuazioni del tasso d'interesse, per questo la Banca Popolare di Milano mette sul mercato l'Euromutuo.
Il nuovo prodotto è basato sul tasso Bce (Banca centrale Europea), con uno spread* di 1,5% ,e sostituisce l'Euribor* : applicato solo ai mutui a tasso variabile.
Il finanziamento non può superare il 70% del valore dell’immobile per una durata massima di 30 anni.

* Euribor (acronimo di EURo Inter Bank Offered Rate - tasso interbancario di offerta in euro).
* Spread: ricarico che la banca decide di aggiungere al tasso di base quale proprio ricavo.

Etichette:


Inserito da: simonetta, 00.25 | Link | 0 Commenti

Come si diventa agente immobiliare (leggi 39/1989 e 57/2001)

Per accedere ai corsi della Camera di Commercio, obbligatori per divenire Agente Immobiliare, occorre essere in possesso del diploma di scuola media superiore, meglio se tecnico. Altri requisiti sono cittadinanza italiana, residenza o domicilio lavorativo nella provincia, godimento dei diritti civili, maggiore età, non aver riportato condanne penali, il tutto autocertificato. Il costo e la durata del corso variano da Regione a Regione; l'esame finale è composto di due scritti a risposta multipla e di un orale. Materie del corso sono: elementi di diritto civile, elementi di diritto tributario, elementi di contabilità generale e di ragioneria, elementi relativi all'area mercati e merci. L'attestato di qualifica di Agente Immobiliare consentirà di aprire un'agenzia immobiliare in proprio o in franchising, diventando mediatore della relazione di due o più parti per la conclusione della vendita/acquisto di un immobile.

Etichette:

mercoledì 3 dicembre 2008
Inserito da: simonetta, 21.59 | Link | 0 Commenti

"Insieme 2009" - UniCredit sostiene le famiglie

L'iniziativa Gruppo UniCredit è rivolta alle famiglie in temporanea difficoltà economica, a coloro che hanno stipulato un contratto di finanziamento con le banche facenti parte del gruppo, ossia: UniCredit Banca di Roma, UniCredit Banca, Banco di Sicilia e UniCredit Banca per la Casa.
Il progetto "Insieme 2009" offre la possibilità di sospendere il pagamento rateale, fino a un massimo di 12 mesi, in forma completamente gratuita. Il sostegno pratico ed economico è dedicato a nuclei familiari con reddito inferiore a 25.000 euro annui, considerato al momento della sottoscrizione del mutuo. Il periodo coperto va dal 1 ottobre 2008 al 31 dicembre 2009.

Diverse possono essere le cause per trovarsi in difficoltà economica, quelle riconosciute dall'iniziativa sono:
- perdita del posto di lavoro per dipendenti a tempo indeterminato
- perdita di lavoro per tutte le categorie "atipiche"
- cassa integrazione, sia ordinaria che straordinaria
- separazione e divorzio
- figli a carico
- decesso del mutuatario

Avranno diritto a richiedere questa formula i clienti UniCredit che:
- hanno sottoscritto un qualsiasi mutuo finalizzato all'acquisto della prima casa, prima che si verificasse l'evento
- pagatori regolari nelle rate precedenti all'evento

La domanda di adesione al piano di sostegno dovrà essere presentata entro la fine del secondo mese solare posteriore all'evento.Secondo le stime sono più di 250.000 le famiglie che hanno sottoscritto contratti di finanziamento col Gruppo UniCredit. In Italia arrivano fino a 3 milioni le famiglie coinvolte nella richiesta di un mutuo per la casa e, tra queste, almeno un milione hanno un reddito che rientra nei parametri del progetto. Proprio su queste punta il sostegno dell'UniCredit Group.

I clienti UniCredit interessati possono avere maggiori informazioni e dettagli presso qualsiasi agenzia del Gruppo UniCredit, oppure chiamare il Servizio Clienti al numero gratuito 800-575757.

Etichette:


Inserito da: Simona, 15.03 | Link | 0 Commenti

Assicurare un Mutuo

Esistono assicurazioni a tutela del mutuo casa per la totale durata del mutuo stesso che
tutelano sia il proprietario della casa che l'istituto di credito che l'ha finanziato.
L'assicurazione è utile perchè protegge il capitale investito per l'acquisto di un immobile,
coprendo i danni che l'abitazione potrebbe subire a seguito di incendio, scoppio, esplosione o agenti atmosferici.
Garantisce inoltre che il debito contratto con l'accensione del mutuo verrà pagato anche in caso di morte prematura.
Questo tipo di poliza fa parte delle spese accessorie e di solito si trova già nel pacchetto,
anche se per l'assicurazione del mutuo si può scegliere un ente diverso da quello con il quale si è contratto il mutuo stesso.

Etichette:

martedì 2 dicembre 2008
Inserito da: simonetta, 23.22 | Link | 0 Commenti

In Puglia "S.O.S. mutui"!

“S.O.S. Mutui” da ieri è attivo un numero verde per auitare i cittadini pugliesi
martedì 02 dicembre 2008
Partito, lunedì 1 dicembre, l’iniziativa gratuita “S.O.S. MUTUI” promossa dall’Immobiliare Rubino per i cittadini pugliesi.
Per 2 mesi, sino al 31 gennaio 2009, tutti coloro che hanno bisogno di informazioni o di chiarimenti in materia di mutui potranno rivolgersi ad un team dedicato di esperti contattando il numero verde 800-943800.
Il servizio verrà fornito attraverso la RSM - Real Estate Solution Mutual, società di consulenza e mediazione creditizia partner dell’Immobiliare Rubino.
“In seguito ai numerosi allarmi diffusi sull’emergenza mutui anche in Puglia, abbiamo deciso di lanciare questa iniziativa per essere più vicini alle esigenze dei cittadini” – spiega Andrea Rubino, fondatore e presidente dell’Immobiliare Rubino e di RSM oltre che segretario nazionale della FIAIP (Federazione Italiana Agenti Immobiliari Professionali) – “e per offrire loro un aiuto concreto e immediato”.
Cos’è la portabilità del mutuo e come funziona? Come si fa a rinegoziare il tasso? Quali sono le ultime novità legislative in materia di mutui? Sono solo alcune delle tante domande che gli utenti interessati potranno rivolgere agli esperti di RSM.
“Attraverso il numero verde, attivo dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13 e dalle 16 alle 20 e il sabato dalle 9 alle 13” – precisa Rubino – “vogliamo infatti metterci a completa disposizione dei privati e delle famiglie che hanno bisogno di assistenza e di supporto nella ricerca di possibili soluzioni contro il rincaro delle rate del mutuo o che sentono l’esigenza di fare verifiche e confronti prima di stipularne uno o, ancora, che vogliono acquistare casa ma non sanno come orientarsi nella giungla del mercato finanziario e creditizio”.
L’iniziativa “S.O.S. MUTUI” si inserisce tra le attività gratuite realizzate dall’Immobiliare Rubino in un’ottica di responsabilità sociale e segue l’operazione “S.O.S. AFFITTI” lanciata ad ottobre e novembre per aiutare gli studenti fuorisede alle prese con i problemi legati all’affitto di un appartamento.

Etichette:


Inserito da: Simona, 23.17 | Link | 0 Commenti

Il Microcredito per gli impianti fotovoltaici

Il "Fondo di Rotazione per le Energie Intelligenti" aiuta con un microcredito i cittadini che vogliono servirsi delle energie da fonti rinnovabili.
Il credito viene erogato per 15 anni, finanziando l’impianto al 100% con un tasso dello 0,5% annuo sulla metà dell’importo finanziato per la costruzione dell’impianto fotovoltaico.
Dal 15° anno l'impianto porterà ad un guadagno netto di 2.338 euro all'anno, per un totale di 11.690 euro in cinque anni.
Inoltre il cittadino ammortizza i costi anche con lo ‘scambio sul posto’, per cui un soggetto titolare di un impianto di potenza fino a 20 kW alimentato da fonti rinnovabili, può vendere l’energia elettrica prodotta sul mercato libero; ciò gli permette di non pagare nulla per le rate relative all’installazione dell’impianto e ridurre a zero il costo della bolletta elettrica fin dal primo chilowatt prodotto.

Etichette:


Inserito da: simonetta, 23.07 | Link | 0 Commenti

Esenzione ICI prima casa

Il Decreto Legge del 2008 dispone l'esenzione dal pagamento dell'ICI per la
prima casa e dei fabbricati annessi: garage, cantine e soffitte, anche se iscritte distintamente in catasto. Il provvedimento, entrato in vigore il 29 maggio 2008, spetta a coloro che hanno la residenza anagrafica nell'abitazione, per cui la casa deve essere adibita ad abitazione principale.
Sono esenti dal pagamento dell'imposta anche le case appartenenti agli anziani e disabili che hanno la residenza in istituti di ricovero o sanitario, a patto che la casa non risulti locata; gli appartamenti concessi in uso gratuito a parenti, entro il secondo grado, a condizione che siano destinate ad abitazione principale dei medesimi; gli assegnatari degli immobili Iacp, gli istituti autonomi per le case popolari; all'ex casa coniugale, assegnata al coniuge separato o divorziato, proprietà del coniuge non assegnatario.
Sono escluse dal decreto le ville, i castelli, i palazzi di pregio artistico o storico, le unità immobiliari appartenenti a cittadini italiani residenti all'estero.

Etichette:


Inserito da: simonetta, 21.48 | Link | 0 Commenti

Legge Bersani pro-mutuo

Il Decreto Legge Bersani del 2007 nasce per agevolare il cittadino che ha contratto un mutuo e vuole spostarlo da una banca all'altra o che vuole estinguerlo prima della scadenza pattuita.
I punti fondamentali della legge sono tre:
La Semplificazione della Cancellazione dell’Ipoteca: estinzione automatica dell'ipoteca, senza alcun onere per il debitore, e senza la necessità di un notaio.
La Portabilità del Mutuo: per spostare il mutuo in un'altra banca che offra condizioni migliori, pagando solo i costi dovuti per l’intervento del notaio.
La Penale per Estinzione Anticipata: prevede l'eliminazione della penale da pagare alla Banca in caso di rimborso anticipato del finanziamento.

Etichette:


Inserito da: simonetta, 21.42 | Link | 0 Commenti

Niente illusioni per un 2009 più conveniente

Anche in Italia, dal 1° gennaio 2009, i finanziamenti a tasso variabile dovranno rispondere a requisiti richiesti ed esaminati dalla Banca Centrale Europea, i quali non fanno pensare a un abbassamento dei tassi.
L'illusione del risparmio sui mutui avrà più speranza per l'andamento dei tassi, che
per la nuova norma di legge.
La settimana scorsa il Governo ha varato il decreto "anti-crisi", dove le novità sui finanziamenti a tasso variabile puntano sugli obblighi delle banche: esse, oltre all'attuale tasso Euribor, dovranno presentare un'indicizzazione al tasso ufficiale della BCE.
Il provvedimento del Governo precisa l'utilizzo, in questo tipo di contratti, di due tassi di natura diversa, per questo motivo si suppone un risultato con oscillazioni significative.
Il tasso Euribor è basato sul mercato e viene definito sull'equilibrio tra domanda e offerta, in pratica è una media dei tassi applicati dalle banche europee per le loro operazioni di finanziamento. Mentre il tasso Bce è generalmente più stabile, esso risponde a logiche di politica monetaria e viene stabilito dalle autorità europee. L'esigua oscillazione viene definita in contrasto all'inflazione e a favore della crescita di tutti i Paesi europei.

Per comprendere meglio si può dire che il tasso Euribor è in continuo e aggiornato cambiamento, mentre il tasso Bce può rimanere fermo anche per anni.
In questi ultimi mesi, con l'avvento della crisi finanziaria sui mutui subprime, il tasso Euribor ha sofferto di una crescita a livelli record innescata dal "blocco" delle operazioni interbancarie.
L'aspetto positivo sulla presenza del tasso Bce è una maggiore trasparenza: i mutui, che utilizzeranno questo tasso come parametro, saranno caratterizzati da un dato più stabile e ufficiale, per questo facilmente reperibile su ogni mezzo di informazione.


Alcuni dati aggiornati presentano un'attuale discesa dell'Euribor e la previsione di un calo del Bce tra lo 0,75-2,5%... elementi che aiutano l'illusione e la speranza.

Per ulteriori informazioni su mutui e prestiti:
Mutuo Prestito - www.mutuo-prestito.org

Etichette:

lunedì 1 dicembre 2008
Inserito da: Simona, 17.59 | Link | 0 Commenti